Silvia libera: una vittoria per tutti

La cooperante italiana 25enne era stata rapita in Kenya. Ora aspettiamo il suo rientro in Italia.

Silvia Romano è libera!
Lo scriviamo con una gioia incredibile.
Silvia, cooperante italiana in Kenya, era stata rapita nel Novembre 2018 durante la sua missione di volontariato ed oggi è libera dopo un anno e mezzo di prigionia in Somalia.

Questa è una notizia che fa bene a tutti. Fa bene a chi come noi ne ha parlato incessantemente, affinché non cadesse nel silenzio la storia di una giovane donna coraggiosa e dedita a costruire un futuro migliore; fa bene ai tanti che come lei sono cooperanti per passione e a coloro che sognano prima o poi di partire; fa bene al mondo della cooperazione internazionale, che è fatto proprio di persone così, che con scelte silenziose e quotidiane non smettono di lavorare nonostante le avversità.

E’ una notizia che fa bene anche a chi aveva inizialmente denigrato Silvia e la sua scelta di sporcarsi le mani e farsi cittadina del Mondo con una missione.
E fa bene a tutti, per ricordarci perchè è importante schierarci contro la guerra e chi la pratica.
Quando Silvia arriverà in Italia, lo farà con un implicito messaggio: il volontariato, la solidarietà, la cooperazione internazionale uniscono il Mondo; raccolgono il Paese attorno ai suoi valori. Molte volte hanno anche un lieto fine.

Tags:

Ads

You May Also Like

Africa, segui i soldi

di Andrea Tomasi Comunque la si metta, là si arriva: ai soldi. Segui i ...

Pakistan, sposarsi per forza diventa un gioco

di Ilario Pedrini Il matrimonio forzato è «un matrimonio in cui uno o entrambi ...

Libia, la guerra vista da Tripoli

Dopo la conferenza di Berlino la città è stata vittima di bombardamenti che sono arrivati anche in centro. Il racconto del capo missione Intersos

Situazione sempre più pericolosa e delicata in Libia. Dopo la conferenza di Berlino gli ...