Clima: occhi puntati sull’Onu

Nell'attesa del summit delle Nazioni Unite milioni di persone sono scese in piazza in tutto il mondo per chiedere di agire contro il riscaldamento globale

Comincia lunedì 23 settembre, a New York il summit delle Nazioni Unite sul clima alla presenza di Greta Thunberg. L’obiettivo è quello di rivedere gli accordi di Parigi del 2015 in vista della Conferenza dell’Onu Cop 25, che si svolgerà a Santiago del Cile a dicembre.

Per fare pressione sul summit in tutto il mondo sono in corso da giorni manifestazioni di protesta e scioperi degli studenti dall’Australia, alle Filippine, a Singapore, a Londra fino a Kabul.

Gli scioperi del venerdì, promossi da Fridays for Future,la campagna avviata dall’attivista svedese e che ha nei mesi coinvolto milioni di studenti e giovani, culmineranno in un nuovo sciopero mondiale il 27 settembre.

Greta Thunberg si trova negli Stati Uniti dalla fine di agosto, quando ha raggiunto gli Stati Uniti dopo un viaggio in barca a vela attraverso l’oceano Atlantico. Il 18 settembre ha parlato davanti al Congresso degli Stati Uniti, chiedendo ai parlamentari di agire contro il riscaldamento globale e la crisi climatica.

Tags:

Ads

You May Also Like

Complotto ad Amman

Tentato golpe in Giordania. Sempre più a rischio la stabilità dell’area

Un complotto ordito da potenze straniere – ancora da chiarire quali, anche se i ...

La scommessa verde di Biden

Nella Giornata mondiale della Terra del 22 aprile gli Usa cercano di riaffermare la loro leadership globale sulla lotta al cambiamento climatico

Il secondo venerdi nero di Bouteflika (aggiornato)

Un'altra ondata di manifestazioni attraversa l'Algeria e lascia a terra la prima vittima. La gente in  piazza chiede al vecchio presidente di non ricandidarsi per un quinto mandato

Ancora manifestazioni e la prima vittima. Per il secondo venerdi consecutivo, sono scesi in ...