Covid19, il punto sulla pandemia

In vista dell'autunno, l'European Centre for Disease Prevention and Control indica l'urgenza di stabilire sistemi di sorveglianza solidi e integrati sul Coronavirus e in generale sui virus respiratori. Un’emergenza che sembra non avere fine

di Alessandro Graziadei

Siamo ancora alle prese con il Covid 19 e le sue nuove varianti, ultima in ordine cronologico la Omicron BA.5 con il suo picco di contagi appena superato (si spera) in Italia. Intanto, sebbene i tassi di mortalità da Covid in Europa “siano rimasti stabili nelle ultime cinque settimane”, i modelli epidemiologici “indicano che sia i tassi di notifica dei casi che i tassi di mortalità aumenteranno”. È quanto scrive l’European Centre for Disease Prevention and Control’ in una nota che accompagna le “Considerazioni preliminari di salute pubblica per le strategie di vaccinazione Covid-19 nella seconda metà del 2022” pubblicate lo scorso 18 luglio. In vista dell’autunno, l’Ecdc indica l’urgenza di stabilire sistemi di sorveglianza solidi e integrati sulla pandemia e in generale sui virus respiratori. Un’emergenza che sembra non avere fine e che vede i progressi medici e l’analisi dei media ancora quasi esclusivamente concentrate sulle priorità immediate: salvare le persone e le economie da questo coronavirus. La nostra risposta a questa emergenza, però, dovrebbe cominciare ad affrontarne le cause di questa pandemia, che non possono essere liquidate con fatalismo. Proviamo a ripercorrere ed analizzare alcune criticità ambientali che il Covid-19 ha fatto emergere in questi anni… (continua su Unimondo)

In copertina la schermata di WorldMeters relativa al Covid il giorno 28 luglio

Tags:

Ads

You May Also Like

La piazza di Bangkok

Continua in Thailandia la protesta del movimento della Gioventu' libera. Ma si teme un'ondata di arresti

Continuano le manifestazioni di piazza in Thailandia mentre la crisi da Covid continua lei ...

Libano-Israele: riprende il dialogo per il confine marittimo

Il negoziato mediato dagli Stati Uniti per il tratto marino ricco di gas riprende, mentre la crisi energetica di Beirut si fa sempre più pressante

Sono ripresi i negoziati tra Libano e Israele per delimitare il confine marittimo. Il ...

Putin e le strategie militari della Russia

Di Raffaele Crocco C’è una pessima notizia, almeno per alcuni: la Russia ha cambiato ...