Il Mondo in Piazza arriva a Trento

Per la settima tappa della Carovana un'intera giornata di eventi. Il programma

Il Mondo in Piazza”, format realizzato nell’ambito del progetto “informare, conoscere, accogliere” fa tappa a Trento per il settimo appuntamento. Sabato 27 luglio un’ intera giornata di attività, giochi, informazione e riflessione sul tema delle migrazioni. A partire dalla mattina, alle ore 10.

Il format, che fa parte di un progetto pluriennale dal titolo “Informare conoscere accogliere”, è progettato, curato e realizzato dalla Associazione 46 Parallelo – L’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo con il contributo della Provincia Autonoma di Trento. I partner sono Acav, Atas, Uisp, media partners Il Dolomiti e Filmwork.

Dopo Contà, Riva del Garda, Malè, Ossana, Altavalle e Lavis, sarà Trento ad ospitare la carovana di giro questo sabato, per una tappa incentrata sulle realtà che operano a contatto con il fenomeno delle migrazioni. Partners della tappa sono il comune, la Cgil, Il Forum Trentino per la pace, e Farete Trentino.

Il programma della giornata:

Si parte alle 10 del mattino con Luca Pianesi, direttore de Il Dolomiti, Claudio Bassetti e altri ospiti, che partendo dalla attualità trentina affronteranno i vari temi assieme. Modera Elia Gerola, Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo.

Ci sarà lo sport, a partire dalle 10:30, realizzato con gli operatori UISP (per tutti i bambini e ragazzi avremo calcetto, basket e giocoleria) mentre al pomeriggio torneo di basket.

A mezzogiorno aperitivo comunitario organizzato da ATAS.  Non mancheranno le fotografie di Bucciarelli, fotoreporter durante la Guerra in Libia, con la sua esposizione di fotografie scattate durante il conflitto.

Alle 17 si ricomincia a tutto sport, col torneo di basket con UISP, mentre alle 17:30 “a microfono aperto” dove gli ospiti saranno Elisabetta Bozzarelli (direttrice di ACAV ong), Emiliano Bertoldi (direttore di ATAS), Cgil, Mariachiara Franzoia (ass. Comune di Trento) , Farete Trentino, Forum Trentino per la pace e gli ospiti di 46 Parallelo, oltre ad altre associazioni.

Musica e aperitivo fino alle 21, dove sul palco comincerà lo spettacolo teatrale “Eisbolè. La carta geografica diventa teatro” offerto dalla compagnia F.a.r.m. Fabbrica dei Racconti e della Memoria, ispirato dai testi de “L’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo”, con la partecipazione di Raffaele Crocco.

 

In caso di maltempo l’evento si svolgerà nella sala conferenze del Sass, a partire dalle ore 17.30.

Tags:

Ads

You May Also Like

Armi da fuoco, saggezza Made in Japan

di Tommaso Andreatta Ci sono Paesi dove qualcuno dovrebbe procurarsi carta, penna e taccuino ...

Vite appese al debito di viaggio

Per lasciare il Bangladesh in molti contraggono dei debiti migratori. Un studio su patti, vite in ostaggio e diritto d’asilo

di Alice Pistolesi E’ un Paese, il Bangladesh, sul filo del rasoio. Recentemente è ...

Eisbolè, il corto su immigrazione a conflitti

Continua la grande marcia itinerante di Eisbolè, il progetto teatrale di Fa.R.M., Atlante delle ...