India: la strage del ghiacciaio

Morti e dispersi dopo che un pezzo dell'imponente massa di ghiaccio si e' staccato travolgendo una diga e la valle sottostante

Almeno sette persone sono morte e 170 sono ancora disperse  dopo che la parte di un ghiacciaio himalayano è caduto in un fiume e ha innescato un’enorme alluvione nel Nord dell’India travolgendo una diga che ha generato a sua volta un enorme diluvio d’acqua che si si è poi riversato in una valle dello Stato dell’Uttarakhand. Il  bilancio, riassunto dalla Bbc, e’ purtroppo ancora incerto visto l’alto numero di dispersi che in gran parte sarebbero  lavoratori di due centrali idroelettriche della zona servite appunto dalla diga. Centinaia di soldati, paramilitari e mezzi di soccorso sono stati inviati nella regione per aiutare nelle ricerche. Gli esperti locali stanno indagando sull’incidente anche se non è ancora chiaro cosa possa aver causato l’esplosione del ghiacciaio forse imputabile al cambiamento climatico come per altro minacciato da anni da diverse ricerche sull’area himalayana.

(Red/Est)

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

In copertina un’immagine satellitare della valle

Tags:

Ads

You May Also Like

Il crepuscolo dell’esercito afgano

Come è stata possibile l'ascesa così rapida dei Talebani? Cattiva direzione, corruzione, numeri fantasma o anche cattivi maestri? E le forze dei Talebani quanto sono forti? Lo storico Breccia: 'i militari sapevano come sarebbe andata'

Negoziati sarebbero in corso a Kabul tra uomini dell’ex governo ormai dimissionario di Ashraf ...

Usa vs Cina. Scontro aperto sulle tariffe

Fallito anche l’ultimo negoziato, sono in crisi agricoltura, industria e finanza e non solo negli Stati Uniti. Il campo repubblicano diviso in America, mentre la crisi è già globale

di Maurizio Sacchi Donald Trump ha annunciato che, fallito l’ultimo incontro con la delegazione ...

Azzardo nipponico

Al via a Tokyo le prime Olimpiadi a essere state posticipate di un anno a causa di una  pandemia

di Alessandro Graziadei Come abbiamo ricordato lo scorso mese, quelle di “Tokyo 2020” (ad ...