Iran/Usa, sale la tensione

"Attacchi difensivi di precisione" americani giovedi notte contro le strutture di Kataib Hezbollah in Iraq dopo il raid di mercoledi su Camp Taji

Il Pentagono ha dichiarato che gli Stati Uniti hanno condotto “attacchi difensivi di precisione” contro le strutture di Kataib Hezbollah in Iraq. L’attacco è avvenuto nella notte di ieri quando gli Stati Uniti hanno lanciato raid aerei in Iraq e, secondo quanto riferito da funzionari statunitensi citati da Al Jazeera, li hanno diretti verso quattro località della milizia sciita appoggiata dall’Iran e ritenuta responsabili di un precedente attacco missilistico che ha ucciso e ferito truppe americane e britanniche in una base a Nord di Baghdad. Tra i target individuati nell’attacco c’è anche un aeroporto iracheno in costruzione nella città santa di Karbala, come confermato un funzionario dell’aeroporto iracheno.

Due americani e un soldato britannico erano stati uccisi uccisi nell’attacco missilistico di mercoledì alla base militare di Camp Taji (nella foto di copertina mezzi militari dismessi alla base) e secondo gli americani un gruppo di miliziani appoggiati dall’Iran avrebbe probabilmente lanciato i missili. “Il gruppo iraniano Kataib Hezbollah è l’unico gruppo noto per aver precedentemente condotto un attacco di fuoco di questa portata contro le forze statunitensi e della coalizione in Iraq”, ha detto il capo del comando centrale generale Kenneth McKenzie – riferisce Bbc – a un comitato del Senato statunitense.

(Red/Est)
Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo.

Tags:

Ads

You May Also Like

Sri Lanka: quattro scenari per una strage

Il governo di Colombo  punta l’indice sull’estremismo islamico mentre continua a salire il bilancio delle vittime della Pasqua di sangue. Lutto nazionale e stato di emergenza

di Emanuele Giordana Il governo dello Sri Lanka punta l’indice sull’estremismo islamico mentre continua a ...

Cittadinanza, fiume di proteste in India

Scontri e autobus dati alle fiamme. La polizia reagisce con durezza mentre la protesta continua ad allargarsi contro le nuove leggi del governo Modi

Le proteste per la controversa nuova legge sull’accoglienza di richiedenti asilo infuriano in diverse ...

Confine Turchia-Grecia: rifugiati come pedine

Più di 80.000 alla frontiera Nord. Ma tutto nasce dal conflitto in Siria

di Maurizio Sacchi In quella che è dichiaratamente una mossa di pressione per ottenere ...