La spiaggia come solo luogo di libertà

L’otto agosto, in Cecenia è stata inaugurata la prima spiaggia per sole donne, bagnata dalle acque del cosiddetto mare di Grozny, un lago artificiale. La spiaggia è circondata da un muro alto tre metri e gli unici visitatori di sesso maschile ammessi sono i bambini fino a 12 anni, solo se accompagnati dalle mamme. Anche il personale addetto alle operazioni di salvataggio è solo ed esclusivamente femminile. L’amministratore della struttura ha tenuto a precisare che sono state create tutte le condizioni tali per cui le donne possano riposarsi in un luogo tranquillo e, soprattutto, sicuro. Questo progetto non deve essere visto come un’ulteriore segregazione del genere femminile in un luogo difficile da vivere come la Cecenia, bensì come un’opportunità per le donne di avere un posto dove poter trascorrere in tutta sicurezza del sano relax, senza essere vessate dal potere maschile che impera su tutto il Paese, forte della legittimazione da parte del Presidente Kadyrov.

Ads

You May Also Like

Attenti a quei due

Continua a salire la tensione in Europa orientale tra Kiev e Mosca. Con parole e fatti

L’Ucraina  ha condannato il piano della Russia di schierare un quarto battaglione missilistico S-400* ...

In carcere il fotoreporter Mauro Donato

Il fotoreporter stava lavorando ad un progetto sulla migrazione lungo la rotta balcanica

Mauro Donato è in carcere in Serbia dal 21 marzo. La sua colpa (vera) ...

Le armi chimiche tra divieti e abusi

Dopo il blitz americano e franco-britannico in Siria

di Alice Pistolesi Il recente blitz sulla Siria rilancia il dibattito sul possesso e ...