La vittoria di Hong Kong

Ufficialmente "morto" il progetto di legge sull'estradizione ampiamente contestato dalla piazza

“La leader di Hong Kong, Carrie Lam Cheng Yuet-ngor (nell’immagine) ha ha dichiarato che  il progetto di legge di estradizione, impopolare e all’origine di settimane di proteste, è ufficialmente morto“. Lo scrive questa mattina il South China Morning Post, autorevole quotidiano della città ex colonia britannica. La legge avrebbe permesso l’estradizione verso la Rpc di dissidenti e ricercati per reati di opinione.

Hong Kong è una regione amministrativa speciale della Cina che gode di larga autonomia in base al principio: “Una Cina due sistemi” che si rifà alla trattativa col Regno Unito (Un Paese due sistemi) durante il negoziato del 1979 (era a capo della Rpc  Deng Xiaoping) che condusse al ritorno di Hong Kong sotto la sovranità cinese.

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

Foto di copertina di farfar da Unsplash

Tags:

Ads

You May Also Like

La saga infinita del voto afgano

Mentre si contano le schede i negoziatori americani e talebani potrebbero incontrarsi di nuovo a Islamabad

di Emanuele Giordana Sembra proprio una saga infinita quella del voto afgano di settimana scorsa. ...

Interessi comuni

La Nobel birmana e il premier autoritario ungherese sono d'accordo: esiste un pericolo islam. In Paesi dove di musulmani non ce ne sono

di Emanuele Giordana Interessi comuni, comune visione del futuro, comune senso del pericolo su ...

Primavera uzbeca

L'Uzbekistan e le scelte del  suo nuovo presidente dal punto di vista delle relazioni internazionali sia con gli attori esterni –  Mosca,  Pechino, Washington – sia sul piano regionale. In un clima di crescente fiducia tra le cinque repubbliche centroasiatiche. Analisi di una svolta

Dopo la lunga dominazione sovietica e il duro regime imposto da Islom Karimov con  ...