L’accordo anti-curdi

Turchia e Russia hanno raggiunto un'intesa sulla Siria che sancisce la fine del Rojava

Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan hanno raggiunto, dopo sette ore di colloqui, un accordo sulla Siria. In sostanza Russia e Turchia collaboreranno alla fine dell’esperienza del Rojava e alla fine del confederalismo democratico curdo attraverso un accordo raggiunto senza l’apporto di Stati Uniti ed Unione Europea.

L’intesa tra il presidente turco e quello russo ha stabilito alcuni punti di accordo che partono dall’impegno condiviso “di preservare l’unità politica e l’integrità territoriale della Siria e la protezione della sicurezza nazionale della Turchia e dalla determinazione delle parti a combattere il terrorismo in tutte le forme e manifestazioni e a interrompere le istanze separatiste nel territorio siriano”. L’intesa prevede pattugliamenti congiunti delle truppe turche e russe fino a 10 chilometri nel territorio siriano oltre il confine turco e stabilisce una tregua di 150 ore nel Nord per permettere il completo ritiro delle milizie curde dell’Unità di Protezione Popolare – Ypg da un’area di 32 chilometri all’interno del confine siriano.

L’accordo prevede poi che tutti gli elementi Ypg e le loro armi vengano rimossi da Manbij e Tal Rifat. Tra le altre cose, poi le parti “adotteranno le misure necessarie per prevenire le infiltrazioni di elementi terroristici” e saranno “avviati sforzi comuni per facilitare il ritorno dei rifugiati in modo sicuro e volontario”.

Tags:

Ads

You May Also Like

Pericolo Libia

In un video messaggio Khalifa Haftar  ha ordinato alle sue forze di marciare verso Tripoli, sede del governo si al-Serraj. Arriva il numero uno Onu, convocato il Consiglio di Sicurezza

Situazione fuori controllo per la Libia. In un video messaggio Khalifa Haftar, il generale ...

Il dovere di proteggere Patrick Zaky

Lo  studente e ricercatore di Bologna  è stato sequestrato dalla Sicurezza di Stato del Cairo alle 4 del mattino di venerdì al suo arrivo all’aeroporto della capitale egiziana. Torturato e minacciato è accusato di reati gravissimi  

Patrick George Zaky, 27 anni,  studente iscritto all’università di Bologna, il  7 febbraio stava ...

Siria: opposizione accusata di violazione dei diritti umani

Human rights watch, l’organizzazione non governativa internazionale che si occupa della difesa dei diritti ...