L’accordo anti-curdi

Turchia e Russia hanno raggiunto un'intesa sulla Siria che sancisce la fine del Rojava

Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan hanno raggiunto, dopo sette ore di colloqui, un accordo sulla Siria. In sostanza Russia e Turchia collaboreranno alla fine dell’esperienza del Rojava e alla fine del confederalismo democratico curdo attraverso un accordo raggiunto senza l’apporto di Stati Uniti ed Unione Europea.

L’intesa tra il presidente turco e quello russo ha stabilito alcuni punti di accordo che partono dall’impegno condiviso “di preservare l’unità politica e l’integrità territoriale della Siria e la protezione della sicurezza nazionale della Turchia e dalla determinazione delle parti a combattere il terrorismo in tutte le forme e manifestazioni e a interrompere le istanze separatiste nel territorio siriano”. L’intesa prevede pattugliamenti congiunti delle truppe turche e russe fino a 10 chilometri nel territorio siriano oltre il confine turco e stabilisce una tregua di 150 ore nel Nord per permettere il completo ritiro delle milizie curde dell’Unità di Protezione Popolare – Ypg da un’area di 32 chilometri all’interno del confine siriano.

L’accordo prevede poi che tutti gli elementi Ypg e le loro armi vengano rimossi da Manbij e Tal Rifat. Tra le altre cose, poi le parti “adotteranno le misure necessarie per prevenire le infiltrazioni di elementi terroristici” e saranno “avviati sforzi comuni per facilitare il ritorno dei rifugiati in modo sicuro e volontario”.

Tags:

Ads

You May Also Like

Il fotogramma di Gaza

Pubblichiamo questo articolo di Paola Caridi tratto dal suo blog Invisible Arabs perché spiega come da una sola immagine si possa capire cosa è successo a Gaza dove una manifestazione pacifica si è trasformata in una strage

Una foto non basta. Eppure, per porsi dei dubbi, basta osservarla, questa foto che ...

Un anno dalla morte

Ricordiamo Vittorio

In questi giorni ricordare Vittorio Arrigoni significa ricordare che, nel mondo, l’ingiustizia c’è ancora. ...

Bouteflika addio. Il presidente si dimette

Il capo dello Stato malato rende nota  la sua rinuncia via lettera, Ma per l'Algeria è una svolta solo apparente

Il presidente dell’Algeria Abdelaziz Bouteflika si è dimesso con effetto immediato. Lo si apprende ...