L’Ecuador si infiamma

Proteste da una settimana  per i tagli ai sussidi al carburante. Limite di movimento dalle 20 alle 5 del mattino

Sesto giorno consecutivo di proteste in Ecuador per i tagli ai sussidi per il carburante. Proseguono  le manifestazioni che paralizzano il Paese  per una serie di riforme del lavoro e fiscali e la decisione del presidente Lenin Moreno di eliminare i sussidi per il carburante che durano da anni. Migliaia di indigeni che avevano marciato verso la capitale Quito, sono scesi in città martedì attraversando le linee di sicurezza a difesa dell’Assemblea nazionale, prima di essere poi fermati  dalla polizia. Ieri Moreno ha emesso un decreto che limita il movimento dalle 20:00 alle 5:00 ora locale intorno agli edifici governativi.

Le manifestazioni di martedì sono arrivate meno di 24 ore dopo che il presidente Moreno ha spostato la sua amministrazione da Quito dopo quasi una settimana di proteste anti-austerità che hanno paralizzato i trasporti pubblici e portato a centinaia di arresti. Sotto: un video di Globalnews del 7 ottobre

 Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

Nell’immagine di copertina la prima pagina di oggi del giornale ecuadoriano El Universo

Tags:

Ads

You May Also Like

Usa-Cina: tregua, non pace – 1

Pro e contro la linea dura di Trump. Timori di recessione e paura del colosso asiatico. Cosa se ne pensa in Europa. E sullo sfondo la crisi di Hong Kong

di Maurizio Sacchi  Il riannodarsi a metà ottobre dei dialoghi commerciali fra Stati uniti ...

In fuga dalle guerre

I conflitti hanno causato nel 2017 oltre 68 milioni di profughi . Il 52% sono bambini. Cosa dice il rapporto annuale dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite nella Giornata del internazionale rifugiato

di Lucia Frigo Anche lo scorso anno, come tristemente è avvenuto per i cinque ...

Alle origini della marcia dall’Honduras – 2

Cosa c'è dietro la carovana che dal Centroamerica tenta di raggiungere gli Usa.  La seconda puntata  di un’analisi su un fenomeno annunciato

di Maurizio Sacchi Mentre la guerra di annunci veri o falsi continua sui media, ...