Mosul, civili in trappola

Da La Repubblica

Ore con il fiato sospeso a Mosul, città a nord dell’Iraq, nella quale si sta consumando una delle battaglie fondamentali per le sorti dell’area.

Con una popolazione di circa 700 mila persone metà fra sunniti e curdi, Mosul è da sempre considerata strategica per il sedicente Stato Islamico.

Proprio qui l’autoproclamato Califfo Abu Bakr al-Baghdadi annunciò il 29 giugno 2014 la creazione del Califfato.

E in questi momenti terribili di scontri diretti sul campo i nostri osservati speciali restano i civili.

Il portavoce del Pentagono, il capitano Jeff Davis, ha infatti nei giorni scorsi riferit

o che lo Stato Islamico impedisce alla popolazione di lasciare la città e usa i civili come scudi umani.

La presenza in città di migliaia di persone non combattenti sta limitando gli attacchi aerei.

Secondo l’Ufficio dell’Onu per il coordinamento degli affari umanitari (Ocha) circa 200mila persone potrebbero essere costrette a fuggire nei prossimi giorni. Anche se, a conferma delle parole del capitano Davis, sembra che nel primo giorno di offensiva non sia stato riscontrato un flusso maggiore di persone in fuga. La stima più negativa dell’Onu ipotizza che ci potrebbero essere un milione di sfollati.

Intanto anche Medici Senza Frontiere si mobilita e si dice pronta a intensificare i suoi sforzi nei pressi della città irachena di Mosul.

Nel governatorato di Salaheddin, dove Msf gestisce una clinica mobile e una unità di stabilizzazione ad Hajjaj non troppo lontano dalla prima linea, i team sono pronti ad aumentare le attività in previsione di grandi movimenti di popolazione dal nord del governatorato e da Ninive.

Msf si prepara poi ad accrescere il numero di personale medico nella zona e a consegnare forniture mediche supplementari.

Fonti:

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/10/19/onu-teme-esodo-mosul-200-mila-sfollati_7edce459-230c-4c5b-9335-63ac1c1dc2e2.html

http://www.repubblica.it/esteri/2016/10/19/news/iraq_mosul_civili_scudi_umani-150084135/

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2016-10-18/battaglia-mosul-gli-italiani-30-chilometri-prima-linea-184904.shtml?uuid=ADhWjweB

http://www.askanews.it/esteri/usa-isis-tiene-in-ostaggio-civili-a-mosul-li-usa-come-scudi_711921105.htm

http://www.lastampa.it/2016/10/19/esteri/le-trappole-dellisis-che-frenano-lavanzata-a-mosul-M4QcbigK760kEMNXLQpGtL/pagina.html

 

Tags:

Ads

You May Also Like

Armi nucleari, parte il negoziato in casa Onu

E’ stata votata dal primo comitato dell’Assemblea generale dell’Onu che si occupa di disarmo ...

Covid-19: “rischio molto elevato”, ma non (ancora) pandemia

Per l’Oms quelle del coronavirus  sono “epidemie tra loro collegate,” non una pandemia. Intanto sorgono le prime ripercussioni politiche: i rischi per le Olimpiadi di Tokyo 2020, l’incertezza attorno alle elezioni legislative in Corea del Sud, il bando del commercio di animali selvatici in Cina e le difficoltà del turismo internazionale.

di Elia Gerola. Con più di 83 mila casi e quasi 4 mila morti ...

Caso Diciotti: senza diritti chi è in fuga dalle armi

Il Movimento Non Violento interviene sulla nave della Guardia Costiera all'ancora nel porto di Catania: "Molti fra i sequestrati  potrebbero essere obiettori di coscienza cui la Ue e la Costituzione italiana riconoscono la possibilità di asilo"

  Poiché molti dei profughi sequestrati sulla nave Diciotti – all’ancora al porto di ...