Nucleare: Teheran accusa Israele

Dopo l'attacco di domenica Il ministro degli Esteri Mohammad Javad Zarif ha giurato vendetta contro lo Stato ebraico

Il ministro degli Esteri Mohammad Javad Zarif ha giurato vendetta contro Israele per l’attacco domenica ai principali impianti nucleari iraniani a Natanz, ma ha affermato che non interromperà i colloqui ad alto livello per ripristinare l’accordo nucleare del paese con le potenze mondiali. In un incontro privato con i parlamentari, Zarif ha sottolineato come Israele voglia cercare di impedire gli sforzi multilaterali per ripristinare il Piano d’azione globale congiunto (JCPOA), che porterebbe alla revoca delle sanzioni degli Stati Uniti contro l’Iran.
L’esplosione nel sito nucleare iraniano di Natanz di domenica ha inferto un duro colpo alla capacità del Paese di arricchire l’uranio e potrebbe richiedere almeno nove mesi per il ripristino mentre il capo dell’Organizzazione iraniana per l’energia atomica ha detto domenica che un problema con la rete di distribuzione elettrica dell’impianto nucleare di Natanz è stato causato da un atto “terroristico”.

(Red/Est)

In copertina uno dei siti del nucleare iraniano

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

 

Tags:

Ads

You May Also Like

Elezioni in Israele: per il momento è pareggio

Unica soluzione un governo di coalizione.

Dopo una notte di incertezze, anche la mattina del 18 settembre non ha sciolto ...

Accordo a Khartum

Dichiarazione congiunta in Sudan tra militari e civili per la transizione

Il generale Mohamed Hamdan Dagalo, vice capo del Consiglio militare di transizione (TMC), e ...

Spagna: vince la sinistra ma è senza maggioranza

I socialisti del Psoe sono il primo partito nella terza elezione in quattro anni ma dovranno cercare altre alleanze oltre a quella con  Podemos

I socialisti del Psoe hanno vinto la terza elezione del Paese in quattro anni, ...