Offensiva nel Ciad

L'esercito di N'Djamena rivendica l'uccisione di mille jihadisti di Boko Haram

L’agenzia francese Afp riferisce da N’Djamena che l’esercito ciadiano ha reso noto giovedì scorso di una massiccia azione offensiva  contro i jihadisti di Boko Haram nella regione di confine del Lago Ciad in cui sono stati uccisi e mille guerriglieri dell’organizzazione islamista ultraortodossa. Morti anche 52 soldati ciadiani. Il portavoce dell’esercito, il colonnello Azem Bermendoa Agouna, ha detto all’agenzia di stampa che l’operazione, avviata dopo la morte di quasi 100 soldati ciadiani il ​​mese scorso, si è conclusa mercoledì dopo che i jihadisti nigeriani sono stati costretti a lasciare il Paese.

Secondo il giornale The Nation l’operativo nella regione di confine del Lago Ciad è stata condotto dopo l’attacco durato sette ore alla sua base militare di Bohoma  da parte di elementi di Boko Haram. Nel conflitto erano stati uccisi  98 soldati dell’esercito ciadiano. Al bilancio dei  terroristi uccisi, si aggiungerebbe la distruzione anche una cinquantina di canoe motorizzate.

Vai in archivio alla scheda aggiornata del conflitto in Ciad

In copertina: un mezzo corrazzato dell’esercito in una foto di Idriss Fall

(Red/Est)

#NoiRestiamoaCasa

Tags:

Ads

You May Also Like

Caso Diciotti: senza diritti chi è in fuga dalle armi

Il Movimento Non Violento interviene sulla nave della Guardia Costiera all'ancora nel porto di Catania: "Molti fra i sequestrati  potrebbero essere obiettori di coscienza cui la Ue e la Costituzione italiana riconoscono la possibilità di asilo"

  Poiché molti dei profughi sequestrati sulla nave Diciotti – all’ancora al porto di ...

L’emergenza fame si gestisce con Whatsapp

Potrebbe essere la carestia peggiore degli ultimi anni quella in corso in Somalia. Secondo Save ...

Il conflitto e l’attivismo nel Sahara Occidentale

A sei mesi dalla fine del cessate il fuoco sembrano proseguire gli scontri lungo il muro, mentre nei territori occupati l'attivismo delle donne (e non solo) continua