Voto bipartisan: più soldi al Pentagono

Il Congresso Usa chiede al Presidente Biden l'aumento della spesa militare per contrastare Russia e Cina per 24 miliardi di dollari 

Il Senato degli Stati Uniti ha approvato ieri  un disegno di legge per la difesa militare da 768 miliardi di dollari. Il disegno di legge – scrive Catie Edmondson sul New York Times – che è stato inviato dalla Camera Alta al Presidente Biden  propone un  aumento di  budget del Pentagono di circa 24 miliardi di dollari in più rispetto a quanto richiesto dal ministero stesso della Difesa. Una scelta che ha subito scatenato polemiche. 

Il disegno di legge, che ha fatto arrabbiare chi è contrario a una nuova postura bellica del Paese, ha visto passare la proposta di aumento della spesa militare in modo schiacciante con una maggioranza di  89 a 10. il disegno di legge, scrive ancora il Times, Include aumenti significativi per iniziative volte a contrastare la Cina e rafforzare l’Ucraina, nonché più navi, jet e aerei da combattimento paradossalmente in numero maggiore rispetto a quanto  richiesto dal Pentagono stesso. Chi si aspettava un’America con significativi tagli alla difesa vede invece una ennesima corsa a rafforzare l’apparato militare del Paese.

I voti dai due maggiori partiti – democratici e repubblicani –  sia al Senato sia alla Camera, sottolineano, rileva il giornale progressista, un impegno bipartisan del Congresso a “spendere enormi quantità di denaro federale in iniziative di difesa in un momento in cui i repubblicani si sono rifiutati di spendere anche solo una frazione programmi social”i. I legislatori hanno affermato che la misura si rende necessaria a causa delle crescenti minacce provenienti da Cina e Russia. Minacce che richiedono maggiori risorse in una corsa a migliorare la qualità della tecnologia militare statunitense.

(Red/Est)

In copertina il Pentagono Nel testo, il Congresso.

Tags:

Ads

You May Also Like

Embargo alla armi in Libia: nuova missione Ue

La Eunavfor Med Irini ispezionerà le navi in alto mare sospettate di trasportare armamenti o materiale correlato da e verso il Paese

Le violazioni all’embargo sulle armi in Libia sono all’ordine del giorno e hanno reso ...

Il dittatore e l’Europa in ginocchio

di Ilario Pedrini Il leader dell’opposizione turca Selahattin Demirtas spara a zero sul presidente ...

Il Concorso fotografico dell’Atlante

War and Revolutionary Stories - sostenuto da Montura e Intersos -   è un'iniziativa  aperta a tutti i fotoreporter professionisti di ogni Paese che con il loro lavoro rendono visibili i  conflitti  mettendo in luce sia le cause sia le conseguenze della guerra

WARS – War and Revolutionary Stories – Prima edizione Termine di presentazione delle foto: ...