Burkina Faso, attacco nel Nord

Uccisi un prete e cinque fedeli  durante la messa di domenica in una chiesa cattolica a Dablo nel Nord del Paese

Attentatori armati hanno ucciso un prete e cinque fedeli durante la messa di domenica dopo aver attaccato una chiesa cattolica nel nord del Burkina Faso.Tra 20 e 30 guerriglieri hanno dato fuoco alla chiesa nella città di Dablo, a circa 200 km dalla capitale Ouagadougou. Diversi negozi sono stati incendiati e così il centro sanitario locale. La strage in chiesa segue un attacco simile avvenuto due settimane fa contro un tempio  protestante a Silgadji, sempre nel Nord, quando uomini armati in sella a motociclette hanno ucciso un pastore e diversi fedeli.

Il Burkina Faso ha subito attacchi sempre più frequenti e mortali attribuiti a diversi gruppi armati – tra cui il gruppo Ansarul Islam, il Gruppo di sostegno all’Islam e ai musulmani (GSIM) e lo Stato islamico. Circa 400 persone sono morte dal 2015. L’ultimo attacco di domenica è avvenuto due giorni dopo che le forze speciali francesi hanno liberato quattro ostaggi stranieri nel Nord del paese in un raid notturno che è costato la vita a due soldati.

Nel filmato una ricostruzione di Al Jazeera delle origini della violenza nel Paese (inglese). Nell’immagine di copertina la cattedrale di Ouagadougou,  capitale del Burkina.

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

Tags:

Ads

You May Also Like

I Brics si allargano. È forse arrivata la fine del dollaro? (aggiornato)

Mentre sei nuovi Paesi entrano nel processo di adesione all'associazione che tiene il suo vertice annuale a  a Johannesburg, il Presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva propone l’uso di una moneta comune per gli scambi commerciali tra i membri

Nell’ambito di una nuova fase di evoluzione dei Brics Arabia saudita, Iran,  Argentina, Egitto, ...

Vaccini, Africa e zanzare

di Ilario Pedrini Il gigante dell’informatica e il gigante della farmaceutica insieme. La Fondazione ...

Ambiente, la voce dei giovani

Quella che sarà ricordata come la tre-giorni del bla bla bla

di Valentina Ochner Il resoconto  della  Youth4Climate, la conferenza internazionale che precede la COP26 ...