Coronavirus nel Mondo. Inizia il racconto

Un'infografica precede il maxi dossier che analizza la geopolitica dell'emergenza, la sicurezza sanitaria e molto altro

#NoiRestiamoaCasa certo, ma non per questo smettiamo di fare il nostro mestiere. Quanto sta accadendo, la ormai ufficiale pandemia da Covid-19, Coronavirus, è fatto destinato a cambiare profondamente i nostri giorni.

Il modo di affrontarla sta svelando pecche e pregi dei sistemi politici, sanitari e di welfare adottati nel Mondo. Un confronto impietoso, che costerà morti e sacrifici differenti e farà riflettere le varie comunità nazionali. Il virus sta bloccando frontiere e mercati, sta fermando la produzione, sta rendendo necessario – la dove possibile, ad esempio in Europa – la ripresa di ruolo dello Stato. Almeno in Europa, ma non solo, la politica sta tornando padrona delle decisioni, a dispetto della finanza e del liberismo selvaggio e probabilmente a dispetto di leader che si immaginavano onnipotenti.

Tutto questo porterà a cambiamenti profondi, in tempi relativamente brevi. Il ritorno della politica come “strumento guida” delle comunità è un elemento fondamentale per ristabilire le regole della pace e della guerra, per definire il rapporto fra i popoli. Per questa ragione, seguiremo cosa accade nel Mondo con attenzione. Attorno al Coronavirus, vi racconteremo le ragioni delle scelte dei Governi e delle comunità, iniziando con questa inforgrafica che sottolinea le scelte rispetto alle frontiere e alla scuola. Vi narreremo le ricadute economiche, politiche e diplomatiche del virus. Perché il Mondo che arriverà dopo, sarà profondamente diverso, sarà inevitabilmente diverso.

E noi saremo lì, a raccontarlo.

Raffaele Crocco

#NoiRestiamoaCasa

Tags:

Ads

You May Also Like

West Bank e Gaza, la crisi e’ anche umanitaria.

 di Federica Ramacci Secondo gli ultimi dati della Nazioni Unite, nella settimana dal 19 ...

Riflettori sulla Corte Penale Internazionale

Chiamata in causa per investigare il genocidio dei Rohingya e i crimini di guerra nello Yemen, la Cpi dell'Aia potrebbe avviare un processo anche su soldati americani sospettati di crimini di guerra in Afghanistan. Storia di un'organismo internazionale con amici e nemici

di Elia Gerola e Lucia Frigo La Corte Penale Internazionale (CPI) è  sotto i ...

Carta bianca alla Libia

di Claudia Poscia Le dichiarazioni che lo hanno preceduto e che lo hanno seguito, ...