Morte e “giustizia” in Arabia saudita

Un podcast di Diritti e Rovesci  sulla situazione della massima pena in un Paese  dove si possono eseguire 81 esecuzioni capitali in un solo giorno
 

Ottantuno persone sono state giustiziate in Arabia Saudita sabato 12 marzo. La netta la condanna di Michelle Bachelet, Alta Commissaria delle Nazioni Unite per i diritti umani, ha dato lo spunto a Diritti e Rovesci per un podcast sulla situazione della pena di morte in Arabia Saudita. Un Paese “in pace” (la sua guerra la sta facendo nello Yemen) ma dove si possono eseguire 81 esecuzioni capitali in un solo giorno. Ascolta il servizio

Nell’immagine di copertina, Piazza Dira, nel centro di Riad, detta anche  “piazza Chop-chop”:  è il luogo delle decapitazioni pubbliche

Ascolta tutti i podcast di Diritti e Rovesci

Tags:

Ads

You May Also Like

Safari umani nelle Andamane, presto lo stop

Potrebbe essere messa presto la parola fine ai safari umani nelle isole indiane Andamane. ...

Disarmo Climatico, ora dobbiamo agire

"Disarmare il Mondo significa mettere in atto un’altra azione concreta per frenare il disastro ambientale"

di Raffaele Crocco Qualche tempo fa ho sentito un intervento di Roberto Mezzalama. È ...

Per una cronistoria del disarmo

Uno strumento grafico di rapida consultazione sui processi storici di controllo degli armamenti pubblicato da Iriad

In occasione della settimana dedicata dalle Nazioni Unite al disarmo (23-30 ottobre),  è stata ...