“Overshoot, il giorno in cui la terra finisce le risorse”

È andata in scena al Teatro La Limonaia di Villa Strozzi a Firenze la prima nazionale di “Overshoot, il giorno in cui la terra finisce le risorse”, l’intenso racconto scritto e interpretato da Fiamma Negri e Giusi Salis con la regia di Marino Giuseppe Sanchi che tratta gli effetti della produzione intensiva di cibo sulla crisi climatica, un tipo di agricoltura che trasforma la vita delle persone e decide il futuro del Pianeta.

Lo spettacolo, realizzato anche con la collaborazione dell’Atlante delle guerre, si svolge in un casolare della Pianura Padana in cui si incrociano i destini delle due protagoniste. La loro amicizia segnerà una svolta nelle loro vite e in quella degli abitanti del paese che parlano per suoni e musica. Fiamma Negri è Claudia. Di umili origini ha visto il marito e tanti colleghi morire a causa degli agenti chimici utilizzati nell’allevamento intensivo dove lavoravano. Arriverà a comprendere i collegamenti fra gli agenti e la morte del coniuge grazie alle ricerche e alla caparbietà di Maria Paola, interpretata da Giusi Salis. Di ordine sarda ha uno smisurato amore per la terra e dopo una promozione si trasferisce in pianura padana. Qui si renderà conto degli effetti collaterali causati dalla sua azienda e che causano morte e cambiamento climatico.

Overshoot è infatti il racconto, attraversato da tratti di ironia, di come la produzione intensiva di cibo sottrae la terra ad intere popolazioni, avvelena i fiumi e le falde acquifere, provoca l’emissione di enormi quantità di gas serra. La narrazione è attraversata da frequenti tratti di ironia. Il linguaggio artistico dello spettacolo segue la strada del “teatro sonoro” e si avvale della collaborazione musicale dal vivo di Stefano Bartoli e Riccardo Dellocchio. I musicisti nello spettacolo si trovano al bar e, insieme, evocano le chiacchere del Paese, rendendolo un’entità astratta ma viva e presente. Pur non avendo battute, se non poche parole ripetute come un mantra, le loro frasi sono la musica, i suoni, le sonorità che creano l’ambiente.

Overshoot, ha il Patrocinio del Comune di Firenze, ed è stato sostenuto da un crowdfunding su Produzioni dal Basso, da Flai CGIL Toscana in collaborazione con Cgil Toscana, CdLMFirenze, ARCI provinciale, Legambiente e Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo.

Tags:

Ads

You May Also Like

Il Concorso fotografico dell’Atlante

War and Revolutionary Stories - sostenuto da Montura e Intersos -   è un'iniziativa  aperta a tutti i fotoreporter professionisti di ogni Paese che con il loro lavoro rendono visibili i  conflitti  mettendo in luce sia le cause sia le conseguenze della guerra

WARS – War and Revolutionary Stories – Prima edizione Termine di presentazione delle foto: ...

La cacciata di sudanesi ed eritrei

Richiedenti asilo eritrei e sudanesi sulla via dell’espulsione dallo Stato di Israele. La decisione ...

Usa/Iran. Scontro frontale in Senato

Anche i repubblicani votano la limitazione dei poteri di Trump. Non potrà fare nuove azioni di guerra contro Teheran senza l'approvazione del Congresso

Quasi nello stesso momento in cui, a Kirkuk  in Irak, una selva di razzi ...