Chi guiderà la Cina, via al congresso

Ha preso il via oggi il 19esimo congresso del Partito Comunista Cinese.

L’appuntamento è il più importante per la vita politica del gigante asiatico e si tiene ogni cinque anni. Il congresso 2017 proseguirà fino a martedì 24 ottobre e porterà, oltre all’elezione del segretario e quindi del Presidente, alla nomina di 200 nuovi membri del Comitato centrale del Partito. Questi, a loro volta, nomineranno i 25 partecipanti al Politburo, l’ufficio politico del partito comunista cinese e i 7 membri del Comitato permanente, l’organo più potente. Il congresso è un momento fondamentale: qui infatti si decide chi guiderà la Cina nei prossimi anni.

Quella che pare essere una certezza è la rielezione del presidente Xi Jinping. L’attuale segretario e presidente cinese era stato eletto cinque anni fa e può quindi guidare il paese per altri cinque anni. La carica, infatti, dura al massimo dieci anni.

Ad aprire il congresso è stato proprio Xi che ha incentrato il suo discorso sui cambiamenti interni ed esterni necessari per affrontare il presente e ha accennato alle tensioni sociali determinate da profonde ineguaglianze economiche, ai problemi dell’inquinamento e dell’accesso al sistema sanitario ed educativo.

Xi è considerato uno dei leader più potenti che il partito Comunista, quindi la Cina, abbia mai avuto, insieme a Mao Zedong, presidente del Partito dal 1945 al 1976, e Deng Xiaoping, l’ideatore delle riforme che hanno rivoluzionato la Cina a partire dalla fine degli anni Settanta.

I cinque anni che Xi si è lasciato dietro di sé hanno dimostrato il lato forte del presidente: ha eliminato le fazioni avversarie interne e represso l’opposizione, tramite anche la censura di diversi siti web.

Accanto alla rielezione, quasi scontata, ci sono comunque due variabili da tenere sott’occhio: chi verrà eletto nel Comitato permanente e  il ruolo che cercherà di assumersi Xi nel suo secondo mandato da presidente. Secondo molti, l’impressione è che voglia rafforzare ancora di più la propria posizione, per esempio modificando, alcuni tratti della Costituzione cinese

Tags:

Ads

You May Also Like

Ius Soli, non è mai troppo tardi

Nati e cresciuti in Italia ma non italiani. Contro questo assioma qualcosa può cambiare. ...

Decreto Minniti. Meno diritti più carabinieri

Non solo abolizione del ricorso in appello per il riconoscimento del diritto di asilo, ...

L'uragano Matthew (foto da shawglobalnews)

Matthew e i rifugiati non riconosciuti

Ad Haiti oltre un milione e 400mila persone hanno bisogno di urgente assistenza sanitaria. ...