Il Mondo in Piazza a Lavis

Sabato 20 luglio al  parco urbano a partire dalle ore 15

Il “Mondo in Piazza” arriva sabato a Lavis, parco urbano, a partire dalle ore 15.

“Il Mondo in Piazza”, format realizzato nell’ambito del progetto “informare, conoscere, accogliere” fa tappa a Lavis per il sesto appuntamento.

Un pomeriggio di attività, giochi, informazione e riflessione sul tema delle migrazioni. A Lavis si affronterà il tema “Lo sport è ponte tra mondi diversi?”.
Il progetto “Informare conoscere accogliere” è realizzato con il contributo della Provincia Autonoma di Trento. Il progetto si articola in 8 tappe offerte ad 8 Comuni del Trentino dove si affronta il tema delle migrazioni. I partners sono Acav, Atas, Uisp, media partners Il Dolomiti e Filmwork, mentre ogni tappa ha dei partners territoriali. Partners della sesta tappa sono il comune di Lavis, SCUP servizio civile provinciale e le associazioni sportive del comune.

Dopo Contà, Riva del Garda, Malè, Ossana, Altavalle sarà Lavis ad ospitare la carovana di giro questo sabato, per una tappa incentrata sullo sport.

Sport come quello realizzato con gli operatori UISP (per tutti i bambini e ragazzi avremo calcetto, basket e giocoleria) e caccia al tesoro con premi.

A seguire tavola rotonda, poi interventi di ATAS, ACAV e Raffaele Crocco,
direttore de “L’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo”.
Mentre la sera apericena al bar del parco e poi spettacolo teatrale “Eisbolè. La carta geografica diventa teatro” offerto dalla compagnia F.a.r.m. Fabbrica dei Racconti e della Memoria,
ispirato dai testi de “L’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo”.

PROGRAMMA LAVIS

15: apertura mostra del fotoreporter FABIO BUCCIARELLI, con le fotografie scattate durante la guerra in Libia.
16:30 Giochi in piazza con UISP Sport per tutti (giocolieri, basket e calcetto).
17:15 Caccia al tesoro con UISP Sport per tutti.
18 “Lo sport, ponte tra mondi diversi?” Tavola rotonda sul tema con la partecipazione delle associazioni sportive e dei ragazzi di SCUP.
18:30 ATAS: lo sport è mezzo d’integrazione.
18:45 ACAV: un modello di accoglienza.
19:00 intervento di Raffaele Crocco, “Le migrazioni oggi” dai testi de “L’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo”
19:15 apericena al bar del parco.
20: spettacolo teatrale con la compagnia F.a.r.m. Fabbrica dei racconti e della memoria “Eisbolè. La carta geografica diventa teatro”.

Tags:

Ads

You May Also Like

Ricordo di un massacro

Ventitre anni fa a Srebrenica vennero uccisi oltre 8mila maschi musulmani. Il punto più oscuro di un conflitto. Da non dimenticare

di Elia Gerola Migliaia di persone si sono recate ieri al cimitero di Potocari, ...

102 bambini dimenticati di Prijedor

Di Raffaele Crocco Per capire che oggi ancora le cose non vanno, dobbiamo fare ...

Bosnia: la guerra del voto

Nubi sulle votazioni. Il rapporto della Coalizione per le elezioni trasparenti e democratiche rileva brogli

di Edvard Cucek Il recente rapporto della Coalizione per le elezioni trasparenti e democratiche dal titolo ...