Il senso di una Dichiarazione

A Settant'anni dalla Carta internazionale dei diritti dell'uomo c'è chi sceglie di ricordarla

Alla vigilia del 70° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, domani 5 dicembre 2018 un Flash mob alle 15 in piazza Montecitorio a Roma ricorderà anche all’Italia l’importanza di quella Carta firmata alla fine degli anni Quaranta. Il 10 dicembre infatti, in tutto il mondo, si celebrerà il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Centinaia di iniziative si svolgeranno nelle scuole, università, Enti Locali, strade e piazze di tutt’Italia. Ma nessuna iniziativa è ancora stata assunta dal Governo e dal Parlamento Italiano.

Per questo motivo, il Comitato nazionale per il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e gli organizzatori della Marcia PerugiAssisi organizzano in piazza Montecitorio un Flash mob per i diritti umani.  “Con questa iniziativa – dicono  gli organizzatori –  intendiamo chiedere nuovamente al Parlamento di riaffermare il valore insopprimibile della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e riunirsi il 10 dicembre, in seduta comune, per discutere dello stato dei diritti umani in Italia, in Europa e nel mondo e attuare l’agenda politica dei diritti umani”.

Sul sito  peridirittiumani.it  si possono vedere le diverse iniziative in molte delle quali siamo coinvolti come Atlante.

L’Atlante e la Dichiarazione universale

Nella serata del 7 dicembre a Trento, nel Museo Diocesano la redazione di atlanteguerre.it terrà un incontro inserito dal Forum Trentino per la Pace ed i Diritti Umani nella rassegna “Diritti e Doveri”, intitolato “La Pace come scelta di Governo“. Durante la conferenza, che ha come obiettivo quello di presentare alla cittadinanza trentina la Campagna che chiede l’istituzione di un Ministero della Pace, interverranno Laila Simoncelli della Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Violetta Plotegher promotrice della mozione per la Difesa dei Difensori dei Diritti Umani e del progetto delle Città Rifugio e Raffaele Crocco, direttore responsabile dell’Atlante delle Guerre, modererà il nostro Elia Gerola.

Il 10 dicembre a Roma Emanuele Giordana, direttore di atlanteguerre.it, parteciperà alla Camera a un incontro promosso dal Tribunale permanente dei popoli sulla vicenda Rohingya. Nel pomeriggio  parteciperà invece a un incontro dal titolo “I Diritti umani sono ancora diritti e sono ancora universali?”, organizzato dall’Associazione Peace Generation e ospitato dall’Università di Tor Vergata.

Sempre il 10 dicembre,  a Trento, alcuni membri della redazione leggeranno un estratto dell’ottava edizione dell’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo nell’ambito della Maratona di Letture “Diritti e Doveri” organizzata dal Sistema Bibliotecario Trentino e dal Forum Trentino per la Pace ed i Diritti Umani. Interverremmo nella parte conclusiva della maratona, tra le 6.00 e le 8.00 del mattino.

Infine l’11 dicembre, il nostro Raffaele Crocco parteciperà a una tavola rotonda di confronto e discussione sullo stato di salute dei Diritti Umani nel mondo alla Facoltà di Sociologia e Ricerca Sociale di Trento. L’incontro, da titolo “I Diritti Umani nel Mondo: Successi e sconfitte a 70 anni dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani“, è organizzato da Amnesty Trento.

Tags:

Ads

You May Also Like

Incidente nucleare, ma sono tutti tranquilli

di Andrea Tomasi C’è stato un incidente nucleare, anzi no. Anzi sì. La notizia ...

Democrazia d’Egitto

di Andrea Tomasi Se si va su Google e si digita «Egitto 2016» si ...

MIA 2017, la ‘Carovana Culturale Siriana’ per i diritti e la democrazia

Una carovana di arte che porta in giro per l’Europa un’altra idea di Siria, ...