In carcere ma non estradato: speranze per Assange

Hanno pesato il rischio di condanna a morte e la mobilitazione internazionale sul caso Wikileaks

Il fondatore di WikiLeaks non andrà per ora negli Stati Uniti dove rischia la pena capitale. I giudici britannici hanno deciso che deve restare nel carcere  di Belmarsh ma per i magistrati Julian Assange  ha il diritto di presentare appello contro l’estradizione negli Usa. Hanno pesato il rischio di condanna a morte e l’impossibilità di poter invocare il primo emendamento e probabilmente anche la grande mobilitazione internazionale sul caso

(Red/Est)

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di situazioni in sviluppo

Tags:

Ads

You May Also Like

L’economia americana vola, e Trump canta vittoria – 2

Non è una vittoria per le famiglie americane, ma i social fotografano un'altra realtà

La guerra degli annunci sul successo della politica economica dell’amministrazione Trump assume una grande ...

Cosa c’è nelle tue scarpe

Adidas nel mirino. Una settimana di mobilitazioni nel Mondo per i diritti di chi lavora per i fornitori della  multinazionale 

di Emanuele Giordana Adidas è nel mirino della Campagna Pay Your Workers che chiede ...

Sahara Occidentale, l’inviato Onu rinuncia

A Hornst Kohler si doveva la ripresa del dialogo tra Fronte Polisario e Marocco. La situazione ritorna ora in un granitico stallo

Si è dimesso Hornst Kohler, inviato speciale che per conto delle Nazioni Unite stava ...