Mozambico in ginocchio

Allarme di Unhcr. Mentre  un video del New York Times scatena la polemica sull'inefficienza dell'apparato militare del Governo

In Mozambico è in corso una escalation di violenza ad opera di gruppi armati che stanno terrorizzando il Paese, soprattutto nella provincia di Cabo Delgado e a  oggi 724 mila persone sono state costrette a fuggire dagli scontri tra eservito e milizie. Il Paese – scrive lagenzia Onu per i rifugiati (Acnur/Unhcr) deve affrontare anche altre minacce: la povertà endemica, le conseguenze dei cambiamenti climatici, oltre alle ricorrenti epidemie e soprattutto quella di Covid19. Destano inoltre profonda preoccupazione – scrive ancora l’agenzia Onu – le notizie secondo le quali le persone in fuga dalla provincia di Cabo Delgado verrebbero rimpatriate in modo forzato dopo aver fatto ingresso in Tanzania (per saperne di più clicca QUI).

Entra nella community

Iscriviti alla nostra newsletter

E’ polemica intanto per un video girato dal New York Times: in un girato  di 13 minuti, postato nell’edizione online il 26 maggio, fa un’analisi precisa dell’attacco jihadista che il NYT chiama “Al-Shebab”. “Mentre i miliziani hanno attaccato una città chiave in Mozambico, dov’era il governo?” – chiede il quotidiano newyorkese. (Guarda il video e leggi i dettagli  nell’articolo di Sando Pintus per Africa ExPress).

In copertina un’immagine tratta dal sito di Unhcr

Entra nella community

Lasciaci qualche informazione su di te, così saremo in grado di contattarti quando lanceremo la campagna di crowdfunding e potrai ricevere la nostra newsletter con gli ultimi aggiornamenti dal mondo.

IN ESCLUSIVA PER TE L’ABSTRACT SULL’INSERTO “SPECIALE CORONAVIRUS”

Tags:

Ads

You May Also Like

Pedalando a Kabul

di Andrea Tomasi Decine di persone sono morte in un attentato rivendicato dai fondamentalisti ...

“Pronti al martirio”. La protesta incendia il Libano

Mentre gli scontri con le forze di sicurezza non si fermano, si  schierano i leader religiosi: "Il popolo non perdonerà. La Storia non dimenticherà'"

“I manifestanti sono determinati ad arrivare alla resa dei conti contro i militari a ...

La piazza di Soleimani

Il primo funerale ufficiale del generale iraniano assassinato a Bagdad dagli americani riempie le strade di Teheran. Mentre il parlamento iracheno chiede il ritiro dei soldati stranieri dal suo territorio

I funerali di Stato per il generale Qasem Soleimani, ucciso dagli americani venerdi in ...