Colpo di mano a Conakry

Dopo aver esautorato il Presidente Conde i militari "convocano" per oggi l'esecutivo mentre dichiarano il coprifuoco

Il comando del  corpo militare  d’élite a capo di una ribellione nella capitale della Guinea ha convocato i ministri del gabinetto del Presidente Conde e altri alti funzionari del Paese per questa mattina, secondo un annuncio dei golpisti che hanno  anche decretato ieri un coprifuoco nazionale “fino a nuovo ordine” e la sostituzione dei Governatori regionali con i militari. Come da copione, dopo aver preso possesso della televisione di Stato, i  ribelli hanno  promesso di ripristinare la democrazia, secondo la dichiarazione letta dal colonnello Mamadi Doumbouya. Il colonnello Mamadi Doumbouya, un ex legionario dell’esercito francese, è diventato nel primo pomeriggio di domenica il nuovo leader della Guinea dopo che il colpo di mano militare ha di fatto rovesciato  il governo del Presidente Alpha Conde.

(Red/Est)

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

In copertina foto aerea della capitale della Guinea

Tags:

Ads

You May Also Like

Sudan del Sud: una pace che traballa

L'accordo firmato a febbraio 2020 ha provocato una situazione di stallo che sembra però destinata ad esplodere. L'intervista a un operatore umanitario

In stallo la situazione del Sudan del Sud, dove si sta testando la fattibilità ...

Una spina africana per Teheran

Il Marocco accusa l'Iran di armare il Polisario, che smentisce. L'intervista a un attivista saharawi di Wesa Times

Nel riassetto delle alleanze nel Vicino Oriente si inserisce anche la questione Sahara Occidentale. ...

Etiopia-Tigrai: a rischio tutta la Regione

Il conflitto interno potrebbe avere forti ripercussioni su tutta l'area. Nell'intervista a Enzo Nucci alcuni scenari e il punto sulla guerra

di Alice Pistolesi Non si ferma la guerra tra l’esercito etiope e il Fronte ...