Fermiamo la violenza in Kashmir: l’appello

Atlante delle guerre insieme a Cinema dei Diritti Umani di Napoli e al Festival dei Diritti Umani di Milano è tra i promotori di questo testo che punta ad accendere i riflettori sulla regione contesa  tra India e Pakistan
Accendiamo i riflettori sul Kashmir, per non dimenticare un conflitto che rischia una drammatica escalation.
Avvertiamo l’urgente necessità di fermare la spirale di violenze che si annuncia al confine tra India e Pakistan dopo l’attentato delle scorse settimane e sottoscriviamo l’appello del popolo del Kashmir indiano, consci che le responsabilità della crisi sono molteplici e la situazione meriterebbe un’analisi più completa. Riteniamo che le sofferenze subite dal popolo del Kashmir negli ultimi decenni meritino urgenti e responsabili interventi multilaterali e confidiamo nel senso di responsabilità del Segretario Generale delle Nazioni Unite.
Per firmare la lettera, vi invitiamo a inviare una email ai seguenti indirizzi, indicando nome, cognome, organizzazione e qualifica: kashmirscholars@yahoo.comkashmirscholars.wordpress.com

Il testo completo dell’appello:

Tags:

Ads

You May Also Like

Crisi ambientale e migrazioni forzate: nuovi esodi

Pubblicata la seconda edizione del report curato da Salvatore Altiero e Maria Marano per le associazioni A Sud e Centro di Documentazione sui Conflitti ambientali

di Salvatore Altiero La prima edizione, pubblicata nel 2016, è stata citata come prova ...

Libia: riparte la trattativa

A Ginevra le due fazioni tornano al tavolo. Il complesso scacchiere internazionale e il dramma di sfollati e rifugiati

Le parti in guerra in Libia hanno ripreso i colloqui a Ginevra già giovedì ...

La voce dei Non Allineati

Al vertice a distanza organizzato dall'Azerbaigian i Paesi hanno discusso della pandemia ma è stato l'occasione per lanciare alcuni affondi

I Paesi non allineati si sono incontrati a distanza in un summit dal titolo-slogan ...