Golpe a Bamako

I militari maliani hanno arrestato ieri il Presidente ad interim e membri dell'esecutivo

Il Presidente ad interim maliano Bah Ndaw e il suo Primo ministro Moctar Ouane sono stati arrestati lunedi da militari e portati nel campo di Kati, dove lo scorso agosto è iniziato il golpe contro Ibrahim Boubacar Keïta. La composizione del nuovo governo – ricorda Jeune Afrique – era stata appena annunciata quando la situazione a Bamako si è fatta improvvisamente tesa e sono apparsi movimenti di truppe presso il campo militare di Kati, a una quindicina di chilometri da Bamako, nonché in diversi punti della capitale.

In una dichiarazione congiunta, l’ONU e l’Unione Africana hanno chiesto il “rilascio immediato e incondizionato” della leadership civile del Mali e hanno affermato che “la comunità internazionale rifiuta in anticipo qualsiasi atto di coercizione, comprese le dimissioni forzate”. Anche Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania e il blocco regionale dell’Africa occidentale noto come ECOWAS hanno firmato la dichiarazione. Fonti diplomatiche e governative hanno riferito alle agenzie di stampa che  Ndaw, Ouane è effettivamente detenuto con altri del suo governo  in una base militare a Kati, fuori dalla capitale, Bamako.

Leggi i dettagli sul sito partner AfricaExpress

Entra nella community

Iscriviti alla nostra newsletter

(Red/Est)

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

In copertina: il monumento dell’ospitalità a Bamako

Entra nella community

Lasciaci qualche informazione su di te, così saremo in grado di contattarti quando lanceremo la campagna di crowdfunding e potrai ricevere la nostra newsletter con gli ultimi aggiornamenti dal mondo.

IN ESCLUSIVA PER TE L’ABSTRACT SULL’INSERTO “SPECIALE CORONAVIRUS”

Tags:

Ads

You May Also Like

Le bande armate insanguinano la Nigeria

In una settimana sono state oltre cinquanta le vittime della violenza indiscriminata di cui il Paese soffre da tempo

Ancora sangue in Nigeria. In una settimana sono state oltre cinquanta le vittime della ...

Siria, stop.

di Raffaele Crocco Da laico, sia chiaro. Da giornalista, cioè da uomo che ha ...

Cento anni di Panafricanismo

Nel 1919 a Parigi si tenne la prima Conferenza per chiedere la libertà per le colonie del Continente e per dare una voce globale agli africani di tutto il mondo

Festeggia cento anni il movimento globale africano. Nel febbraio 1919, a Parigi, si tenne ...