I muri del mondo: dove e quanti sono

Se le merci e capitali circolano (più o meno) liberamente, lo stesso non si può dire delle persone.

I muri che oggi esistono nel Pianeta sono ventidue. Le motivazioni che portano a erigere muri sono a parole molte ma alla fine dei conti quella di bloccare le migrazioni e le infiltrazioni è la spiegazione più concreta.

Gli Stati, infatti, giustificano la creazione di barriere con ragioni di sicurezza, contro il terrorismo, per bloccare trafficanti di armi e droga ma in realtà, servono solo a bloccare  la libera circolazione degli esseri umani.

Dalla infografica realizzata dall’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo, che presto si potrà trovare aggiornata sulla nuova edizione del volume, Alessandro Vallin ha creato un’animazione che ripercorre, anno dopo anno, la nascita di queste costruzioni. Costruzioni che sono spesso sinonimo di morte, dal momento che attraversale porta con sé un rischio altissimo.

Qui l’infografica animata

Tags:

Ads

You May Also Like

Messico, orrori quotidiani

Sarebbe il Messico il secondo paese più violento del mondo dopo la Siria. A ...

Spegnere la guerra/ Messaggio da Piazza Tahrir

Il conflitto porta conflitto: conduce  alla distruzione, allo sfollamento e alla perdita del futuro per milioni di bambini e bambine. Una lettera dall’Iraq

Amici e amiche della società civile irachena impegnata dall’ottobre scorso in una mobilitazione pacifica ...

Etiopia, il dramma nel silenzio

di Ilario Pedrini Tensione sempre più alta in Etiopia. Divisioni etniche, violenza, povertà. Lo ...