Il caso Madagascar

di Andrea Tomasi

Madagascar non è solo un bel film animato della Dreamworks. Madagascar è corruzione diffusa, violenza, soprusi. I vescovi lanciano l’«allarme» nel Paese, uno stato insulare nell’Oceano Indiano, al largo della costa orientale dell’Africa, di fronte al Mozambico. «Le menzogne ed i furti – si legge in un comunicato – sono arrivati fino ai vertici dello Stato. Anche la sovranità nazionale è stata messa in vendita». Una vera e propria denuncia del «clima di violenza e povertà in cui è precipitata la società», con «la popolazione» lasciata «abbandonata a se stessa e la violenza, le rapine e le esecuzioni». A darne notizia è Radio Vaticana. È la Chiesa del Madagascar a puntare il dito contro la corruzione, ormai più che evidente nella gestione degli affari nazionali: «Le ricchezza naturali – prosegue la nota – vengono sfruttate in modo abusivo, basti citare l’utilizzo illegale del legno di rosa, dell’oro e delle pietre preziose». Questo succede, viene spiegato, perché «alcune leggi specifiche non sono state ancora attuate, creando così confusione nella gestione delle risorse naturali». E ancora: anche «il diritto e i valori della società malgascia vengono abusati e svenduti». C’è chi si arricchisce, mentre «la popolazione viene nutrita di menzogne». Radio Vaticana ricorda che le difficoltà del Paese e la piaga della corruzione erano già state raccontate dai vescovi malgasci. Un messaggio era stato diffuso lo scorso anno: si parlava di una «vera cultura della corruzione». Si denunciavano i brogli elettorali e l’uso, in politica, di dossier illegali, basati spesso su bugie e di arresti ai danni di chi cerca di resistere, fiero della propria libertà». Il «caso Madagascar» è stato raccontato anche in musica dalla poetessa slam Caylah. In questo Paese, racconta l’artista, una donna su tre diventa mamma a 18 anni. «Rivolta, rabbia e disperazione, non c’è niente – scrive il Sole 24 Ore – che l’artista di slam poetry, 22 anni, non denunci. Che sia il governo, la globalizzazione o le violenze contro le donne, Caylah non si tira indietro». Nel suo primo video musicale critica anche il governo malgascio.

 

http://it.radiovaticana.va/news/2016/05/05/vescovi_madagascar_allarme_per_violenze_e_povert%C3%A0_nel_paese/1227603

http://stream24.ilsole24ore.com/video/notizie/in-madagascar-caylah-poetessa-slam-contro-violenza-donne/ADaBakr

https://it.wikipedia.org/wiki/Madagascar

Tags:

Ads

You May Also Like

Situazione instabile nel Kurdistan siriano

Accordo tra Usa e Turchia per un cessate il fuoco nel nord-est della Siria. Ma sul terreno si combatte ancora. Amnesty: crimini di guerra

L’accordo mediato dagli americani con i Turchi ieri sera non dovrebbe consentire, secondo l’inviato ...

Il dramma del Nagorno Karabakh

Intervista a Max Floriani, poeta, compositore e politico italiano che vive in Armenia che propone il riconoscimento come Stato dell'enclave

di Teresa di Mauro  E’ passato già quasi un mese da quando, il 27 ...

Nel Sahel e’ emergenza umanitaria

La situazione dei diritti umani nella regione del Sahel resta “critica”. In particolare in ...