Il giorno dell’olocausto nucleare

Il 6 agosto del 1945 fu sganciata la prima bomba atomica sulla città giapponese di Hiroshima. Tre giorni dopo toccò a Nagasaki

Cominciò 74 anni fa il 6 agosto a Hiroshima. I bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki furono i due attacchi nucleari alla vigilia della fine  della Seconda guerra mondiale e le bombe sganciate dagli dagli Stati Uniti sul Giappone segnarono infatti l’epilogo della guerra. La mattina del 6 agosto 1945 alle 8 e 15 l’aeronautica militare statunitense sganciò la bomba atomica “Little Boy” sulla città giapponese di Hiroshima. Tre giorni dopo fu la volta  dell’ordigno “Fat Man” su Nagasaki. Il numero di vittime dirette è stimato da 100 000 a 200 000: quasi esclusivamente civili. E’ stato fortunatamente il primo e unico mezzo di questo tipo utilizzato in guerra. Oggi in tutto il mondo si ricorda uno dei gironi più terribili dell’avventura umana.

(Red/est)

Tags:

Ads

You May Also Like

Il silenzio della pagoda

Continua l'odissea dei Rohingya e del loro impossibile ritorno in Myanmar. Nonostante gli accordi presi

  L’ambasciatore alle Nazioni Unite del Bangladesh, Masud Bin Momen, in una lettera inviata ...

La violenza travolge l’Ecuador

Nell’immagine di copertina: il funerale del sindaco Agustin Intriago, ucciso da ignoti domenic 23 ...

Se il sovranista strizza l’occhio all’Islam

Viktor Orban e le capriole di un leader xenofobo. Per denaro e possibili nuove alleanze

di Raffaele Crocco C’è¨ il Viktor Orban ultraconservatore, ultra nazionalista, ultracattolico. L’uomo che da ...