La furia del ciclone Fani (aggiornato)

Oltre un milione di evacuati nell'Orissa e le prime vittime. Massima allerta nel Golfo del Bengala orientale

Oltre un milione di evacuati e le prime vittime: trenta, secondo i primi bilanci, in Bangladesh e in India. E’ per ora l’effetto  del  potente ciclone che ha colpito la costa  orientale dell’India e del Bangladesh con  piogge torrenziali e venti fino a 200 km all’ora. Il ciclone Fani, è una delle tempeste più violente che ha flagellato  la regione negli ultimi anni. Più di un milione di persone in India sono state evacuate dallo stato orientale dell’Orissa mentre inondazioni sono segnalate in diverse aree e si prevede  un’ondata di 1 metro e mezzo che potrebbe minacciare i piani bassi di molte abitazioni.

Clicca qui Per seguire il ciclone, il suo percorso e la risposta locale

La mappa è di Reliefweb. Aggiornamento del 4 maggio alle ore 15.30 italiane

L’immagine in copertina è tratta dal fotogramma di un’elaborazione grafica di Cnn

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

Tags:

Ads

You May Also Like

Il vertice di Pyongyang: apertura e dialogo fra le due Coree

L'incontro fra Moon Jae-in e Kim Jong-un, il terzo nel giro di cinque mesi, ha fatto ripartire il dialogo diplomatico fra Washington e Pyongyang. L'analisi

di Rosella Ideo° La diplomazia intercoreana ha preso l’abbrivio e ha fatto ripartire il ...

Bombe silenziose

Oltre la Siria: in Yemen e in Afghanistan i bombardamenti sono quotidiani. Anche se non fanno rumore

di Emanuele Giordana Se un raid aereo sulla Siria fa rumore e giornali e ...

L’alba di Yerevan

Eletto il sindaco della capitale armena con un voto trasparente. Il primo grande risultato della Rivoluzione di Velluto

Testo e foto di  Teresa di Mauro da Yerevan Se osservate una carta geografica, ...