L’Iran dei conservatori

La vittoria dell'ala anti riformista non nasconde la disaffezione al voto degli iraniani

Come previsto e come confermano i media governativi iraniani, i conservatori domineranno il nuovo parlamento del Paese dopo le elezioni segnate però dalla più bassa affluenza elettorale degli ultimi decenni. Secondo un conteggio dell’emittente del Qatar Al Jazeera, basato sui risultati del ministero degli Interni e pubblicato domenica dai media statali,  i candidati conservatori si sarebbero assicurati almeno 219 seggi nel parlamento (Majilis) di 290 membri.

Con 11 seggi che saranno contestati in una seconda tornata in aprile, il nuovo parlamento comprenderà almeno 20 riformisti e 35 indipendenti. Sono garantiti cinque seggi per le minoranze religiose del Paese: zoroastriani, ebrei, assiri, cristiani caldei e cristiani armeni.

(Red/Est)

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo. Nell’immagine la Guida suprema Khamenei 

Tags:

Ads

You May Also Like

Hong Kong: la posta in gioco

Pechino al bivio fra  repressione e dilpomazia ribadisce: Hong Kong è Cina

di Maurizio Sacchi Il 12 e 13 agosto, l’aereoporto di Hong Kong è rimasto ...

La ‘Bloody Sunday’ delle Filippine

In un solo giorno le forze di sicurezza governative hanno ucciso nove attivisti. Senza freni la violenza di Duterte

Turchia, Russia, Ue: si tratta sulla pelle dei civili

Sui quattro milioni di profughi dalla guerra in Siria in scena un cinico mercato

Dopo sei ore di colloqui al Cremlino, il 5 marzo scorso i presidenti di ...