Il varo di Resq

Alle  19 di sabato in Spagna la cerimonia di battesimo della nave "costruita" col contributo di chi pensa che il Mediterraneo non debba essere un cimitero di migranti

Atlante delle guerre e dei conflitti del Mondo e Unimondo salutano il varo di Resq

Finalmente è arrivato il momento del varo della ResQ People! 
La nostra nave, la nave della società civile, è pronta per andare a proteggere tutte quelle persone che fuggono dalle violenze, che cercano un futuro migliore e rischiano la vita in mezzo al mare.
Vogliamo invitarti a essere con noi oggi alle 19 per il momento del varo, partecipando su Facebook e YouTube alla diretta da Burriana, in Spagna, dove il nostro equipaggio si sta preparando per mollare gli ormeggi.
Non vediamo l’ora di presentarvi chi prenderà posto sulla nave, di farvi vedere gli spazi, di respirare insieme l’atmosfera della partenza, di toccare con mano il frutto degli sforzi di tutti noi, di tutti voi, delle donazioni e dell’impegno che abbiamo messo in questa impresa incredibile, quasi impossibile!
L’attesa è stata lunga, ma tutte le grandi imprese richiedono tempo!
Il primo passo è stato fatto: ora ne abbiamo davanti altri mille, almeno.
Per continuare a sostenere ResQ e la ResQ People puoi sempre
– fare una donazione singola o attivare una donazione ricorrente, che è il modo più efficace di adottare la nave, perché ci permette di sapere che possiamo contare stabilmente sul tuo supporto
– parlare di ResQ agli amici e farli salire a bordo con una donazione. Puoi pensare a cinque persone che vorrebbero salvare vite? Falli entrare nell’equipaggio!
Grazie per essere con noi: ci vediamo al varo! 
                                           Luciano e tutto l’equipaggio di ResQ

 

Luciano Scalettari
Presidente di ResQ People Saving People

 

se vuoi, disiscriviti qui
ResQ – Onlus
viale Regina Margherita, 30
Milano (MI) – Italia
CF: 97863650152

Tags:

Ads

You May Also Like

Myanmar: la Lega ha vinto. Cosa rischia di perdere?

I dati ormai sono ufficiali e incontestabili: una vittoria a valanga ancor più che nel 2015. Ma restano le incognite di sempre sul futuro del Paese asiatico

156 giorni di conflitto ucraino

Gli scontri sul terreno non si fermano mentre si attende la partenza delle prime navi di grano dai porti sul Mar Nero. La questione energia. Lo stallo diplomatico. Il dossier Transnistria. Il punto della settimana

Mentre il conflitto entra nel 156 giorno di guerra, gli osservatori concordano sul fatto ...

L’anno dell’Onu: video 2016

Un anno di Nazioni Unite.  Arriva il video dell’Onu, che racconta un anno di ...