Stampa/ condanne a morte in Yemen

Un tribunale Houti commina la pena capitale a quattro  giornalisti colpevoli di "tradimento"

Un tribunale gestito dai ribelli Houthi dello Yemen ha condannato a morte quattro giornalisti dopo la loro condanna per spionaggio, secondo quanto riferisce – spiega The Guardian – il loro avvocato difensoreAbdel-Majeed Disse Sabra.. I quattro reporter facevano parte di un gruppo di 10 giornalisti che erano stati arrestati dai ribelli appoggiati dall’Iran e accusati di “collaborare con il nemico” (la coalizione guidata dai sauditi  in guerra con gli Houthi dal 2015).

Si tratta di Amran, Akram al-Walidi, Hareth Hamid e Tawfiq al-Mansouri, secondo quanto ha detto alla stampa l’avvocato. In un rapporto del mese scorso – ricorda Al Jazeera –  Amnesty International ha criticato la Corte penale ad hoc  istituita dai ribelli, che ha poi emesso la sentenza sabato. Secondo AI i giornalisti sono stati perseguiti con l’accusa di spionaggio ma in realtà per aver esercitato pacificamente il loro diritto alla libertà di espressione.

(Red/Est)

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo. L’immagine è tratta dalla banca dati di Nessuno Tocchi Caino e illustra la pena di morte nel mondo

#NoiRestiamoacasa

Tags:

Ads

You May Also Like

Perché una giornata per l’oro blu

Riflessioni - fuor di retorica -  all'Onu sul World Water Day del 22 marzo. Dalle origini della Storia, non  il controllo delle acque è sempre stato all'origine di contese e conflitti ma non c'e' solo quel problema. Il richiamo al Covid e ai temi dell'Agenda 2030

Myanmar: la Lega perde contro i militari

Esito negativo in parlamento sugli emendamenti costituzionali per limitare il peso dell'esercito birmano

La settimana di voto nel parlamento del Myanmar che deve decidere sugli emendamenti costituzionali ...

L’Atlante alla Marcia della Pace

Anche l’Atlante delle Guerre partecipa alla Marcia della Pace Perugia-Assisi, che si terrà domenica ...