Tensioni alla frontiera Colombia-Venezuela

Al confine tra i due Paesi, un supposto incidente riaccende le polemiche

Lunedì scorso, il governo colombiano ha inviato una nota di protesta al governo venezuelano di Nicolàs Maduro. Secondo il comandante delle truppe colombiane del dipartimento della Guajira,  almeno venti militari della Guardia Nacional Boivariana -l’esercito venezuelano- sarebbero entrati in territorio colombiano, “restandovi per almeno dieci minuti, sparando in aria, e lanciando lacrimogeni”. E derubando, così dichiara il militare in un twitter, cittadini colombiani di soldi e telefoni.

Nicolàs Maduro

La risposta di Caracas non si è fatta attendere, e le accuse respinte , mentre si invita la Colombia  a sospendere la campagna di calunnie contro il Venezuela di Maduro.Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ne ha approfittato per rivolgere un duro attacco al governo di Maduro, attraverso le pagine del quotidiano spagnolo El Pais, a cui ha rilasciato una lunga intervista. Nella quale innanzitutto si dichiara in modo netto che quella di Maduro sarebbe una dittatura a tutti gli effetti, e si invita la comunità internazionale a agire in modo concreto per mettervi fine. 

Tags:

Ads

You May Also Like

Guerre di carta

Dalle ritorsioni commerciali a quelle contro giornali e giornalisti in Stati Uniti e Cina. Che ha deciso di ritirare i permessi di lavoro ai reporter delle principali testate statunitensi con base nella Rpc

Invocando “contromisure necessarie” il ministero degli Esteri cinese ha deciso di revocare le credenziali ...

Le macerie di Ghazni

Sembra ormai conclusa la battaglia ingaggiata dai talebani nella città afgana. Ma resta la dimostrazione di forza e un bilancio di centinaia di morti e feriti. Mentre guerriglia e americani trattano

di Emanuele Giordana La battaglia di Ghazi, durata cinque giorni e con un bilancio altissimo ...

Lettere dall’esilio: l’Ovest visto da Est

Riflessioni personali di un giornalista “fuori luogo”. Sul virus del secolo e su un Secolo dell’Asia proclamato almeno dal secolo scorso ma che continua a restare in sala d’attesa

Riflessioni personali di un giornalista “fuori luogo”. Sul virus del secolo e su un ...