La piazza ferma la nomina di Sarkisian

Il premier armeno, appena eletto, si dimette dopo una settimana di forti contestazioni popolari

Si è dimesso il primo ministro dell’Armenia, Serzh Sarkisian, già presidente del Paese, dopo soli sei giorni di mandato parlamentare. La decisione, alla vigilia della giornata nazionale del 24 aprile in cui viene commemorato il genocidio armeno, è il frutto di una settimana di proteste che ha visto scendere in piazza decine di migliaia di suoi oppositori contrari alla sua nomina a premier. Nei prossimi giorni pubblicheremo un reportage a puntate dall’Armenia che disegna la realtà di un Paese complesso sia sul piano interno, sia su quello dei suoi rapporti internazionali.

Nell’immagine di copertina una caricatura di Sarkisian tratta da un video di propaganda azero. I rapporti tra Armenia e Azerbaijan sono tesi da anni per la questione del Nagorno Karabakh, enclave armena in territorio azero

Tags:

Ads

You May Also Like

Usa/Iran. Scontro frontale in Senato

Anche i repubblicani votano la limitazione dei poteri di Trump. Non potrà fare nuove azioni di guerra contro Teheran senza l'approvazione del Congresso

Quasi nello stesso momento in cui, a Kirkuk  in Irak, una selva di razzi ...

Ultimatum nucleare

Il 7 luglio l'Iran potrebbe non sentirsi più obbligato a rispettare l'accordo Jcpoa del 2015. Realtà o provocazione?

Si avvicina il 7 luglio, data nella quale il presidente Hassan Rouhani aveva due ...

Gli Usa escono dall’accordo nucleare con l’Iran

Tensione con Russia e Unione europea. Riad e Tel Aviv appoggiano la scelta statunitense

La decisione era attesa ed è arrivata ieri in diretta tv dalla Diplomatic Room ...