Schiaffo cinese

Nel piano di sviluppo delle forze armate della Rpc una messa in guardia agli Stati Uniti. La spesa militare di Pechino crescerà del 7,5% nel 2019

Una spesa per la difesa che dovrebbe aumentare del 7,5% quest’anno, seconda solo agli Stati Uniti. E accuse forti a Washington di aver indebolito la stabilità strategica globale radicando presenza militare e alleanze. Infine una messa in guardia sula capacità di reazione di Pechino se provocata. E’ quanto emerge dal libro bianco del ministero della Difesa cinese che delinea i piani per un’ulteriore modernizzazione delle forze armate all’interno della competizione strategica internazionale.

Pechino accusa gli Stati Uniti – con cui è già in atto una guerra commerciale – di adottare “politiche unilaterali” intensificando “la concorrenza tra i Paesi e aumentando in modo significativo la spesa per la difesa” sia tattica sia nucleare, spaziale, informatica e missilistica. Uno scenario che secondo la Cina compromette la stabilità strategica globale.

Il documento “riflette le realtà sul campo”, ha detto ad Al Jazeera Victor Gao, direttore della China National Association of International Studies. Il documento segue la prima operazione di pattugliamento aereo congiunto Cina – Russia, esercitazione che ha suscitato proteste in Corea del Sud e in Giappone, dove il loro spazio aereo sarebbe stato violato. L’ufficio della presidenza di Seul, riferisce Bbc, ha in seguito fatto sapere che Mosca si è scusata per un episodio “non intenzionale”.

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

Tags:

Ads

You May Also Like

In Argentina vince Fernández

Il candidato dell'opposizione peronista di centrosinistra batte Mauricio Macri

Il candidato dell’opposizione peronista di centrosinistra Alberto Fernández è stato eletto presidente dell’Argentina con un ...

Guaidò promette la spallata finale e Maduro

Mentre in Venezuela scarseggia anche l’acqua, gli Usa inaspriscono l’embargo, bloccano il petrolio diretto a Cuba e chiedono alla Russia di ritirare le sue truppe. L’opposizione lancia una nuova campagna per destituire il presidente con la protesta popolare

di Maurizio Sacchi Il leader dell’opposizione venezuelana Juan Guaidó ha lanciato questo sabato quella ...

Torna la tensione nel Golfo

Due esplosioni su due petroliere nei pressi dello Stretto di Hormuz  a un mese dagli incidenti contro altri quattro vascelli spingono in alto i prezzi del greggio

Due esplosioni su due petroliere immediatamente evacuate nel Golfo di Oman stanno creando l’ennesima ...