Siria: pagano i bambini. Oltre 5,7 milioni colpiti dal conflitto

Roma, 9 giu – Continua a crescere, mese dopo mese, il numero di bambini colpiti dal conflitto in Siria. Secondo i dati di un recente Rapporto che l’Unicef ha aggiornato al giugno 2014, la vita di oltre 5,7 milioni di minori risulta distrutta dalla guerra.

Di questi, più di 1,4 milioni sono ridotti alla condizione di rifugiati in Libano, Giordania, Siria, Iraq, Turchia ed Egitto. In 8.000 sono arrivati in questi paesi fuggendo da soli, non accompagnati dai genitori, mentre 37.498 vi sono nati come profughi. Tra le vittime della crisi siriana, si legge nel Rapporto, anche 500.000 bambini palestinesi che erano rifugiati in Siria e che vivono ora da sfollati per la seconda o terza volta.

In tre anni di conflitto e nell’indifferenza generale, il dramma dei bambini in Siria si è aggravato in maniera costante, passando dai 2,3 milioni del marzo 2011 ai 5,7 milioni della fine di maggio 2013; il numero dei bambini sfollati è più che triplicato, passando da 920.000 a 3 milioni e quello dei bambini rifugiati quadruplicato, passando da 260.000 a 1,4 milioni, di cui 425.000 sotto i 5 anni.

Ad oggi, più del 40% di tutta la popolazione siriana è in varie forme vittima della guerra. Oltre 9,3 milioni di persone.

(fonte Unicef)

Tags:

Ads

You May Also Like

Le migrazioni forzate e l’Europa assente

di Tommaso Andreatta Prendete tutto quello che avete, tutto ciò che sia facilmente trasportabile ...

L’ombra di Boko Haram sulla Nigeria

I nuovi attentati terroristici e la risposta militare. Mentre il paese resta a guardare in attesa del voto del 2019

di Lucia Frigo E’ di ieri la notizia di un nuovo attentato terroristico ad ...

Iran atomico, un film da rifare

Gli Stati Uniti si sfilano dall'accordo sul nucleare. Tra le istituzioni e la popolazione iraniana c'è preoccupazione e senso di insicurezza. Ai microfoni di Caravan la giornalista Marina Forti dice: «Gli Usa di Trump deludono e sono pericolosi». Colpo mortale all'economia e alla stabilità del Paese

di Andrea Tomasi Gli iraniani non ci stanno a fare la parte dei cattivi. ...