Un camper nei conflitti: Iran

L'appuntamento settimanale col podcast di InPrimis, Unimondo, atlanteguerre

Un camper nei conflitti è un podcast settimanale realizzato con una collaborazione di Associazione culturale inPrimisAtlante delle guerre e dei conflitti del Mondo e UnimondoUn appuntamento fisso, (ogni giovedì)  con 15 minuti di storie e di informazione. Gli approfondimenti seguiranno la mappa delle guerre e delle crisi in corso che l’Atlante traccia ogni anno, con l’aggiunta delle informazioni che Unimondo raccoglie ed elabora sui diritti e sull’ambiente.

Curato da Francesco Zambelli si pone l’idea di raccontare cosa accade nel mondo, con approfondimenti dedicati alle notizie di esteri che spesso sono trascurate nei grandi media internazionali.

Oggi parliamo delle proteste in Iran, un anno dopo la morte di Mahsa Jina Amini. Un anno fa Mahsa Jina Amini moriva durante la detenzione della polizia morale in Iran. Il nostro camper questa settimana si sposta virtualmente per raccontare la rivoluzione popolare e la durissima repressione delle proteste. In studio con noi Alice Pistolesi. Nelle notizie in breve la Carta del Liptako Gourma e la richiesta dell’Onu al parlamento di intervenire contro il razzismo delle forze dell’ordine italiane.

Nella rubrica dedicata alla Palestina di Amedeo Rossi si parla dell’arresto dell’italo palestinese Khaled Al Qaisi da parte di Israele.

Ascoltalo su: https://podcasters.spotify.com/pod/show/camper-conflitti

Tags:

Ads

You May Also Like

Cinema e Diritti Umani. Serve il TUO aiuto

Si può fare qualcosa di concreto per un mondo più giusto. Basta un piccolo ...

Myanmar. Strage dal cielo nel Sagaing

L’opposizione denuncia: Tatmadaw userebbe Enhanced Blast Weapons, bombe termiche che vengono normalmente usate per abbattere bunker ma che sarebbero state tirate sui civili

di Theo Guzman Bangkok – Sarebbero almeno un centinaio le vittime dell’ennesimo raid aereo ...

RDC, salgono violenza e tensioni

Aumentano le vittime e gli sfollati dopo gli attacchi delle ultime settimane nella Repubblica democratica del Congo e si complicano le relazioni tra i tanti attori che da decenni cercano di riportare pace e stabilità nel Paese

di Marta Cavallaro Le ultime settimane sono state segnate da un aumento della violenza ...