Kherson, la ritirata e i dubbi

Scetticismo di Kiev dopo la decisione di Mosca di fare un passo indietro dalla città sul Dnipro

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha dichiarato mercoledì di aver ordinato alle truppe di ritirarsi da Kherson sulla sponda orientale del fiume Dnipro su ordine del comandante delle forze russe in Ucraina, il generale Sergei Surovikin. “La decisione di difendere sulla riva sinistra del Dnipro non è facile, ma allo stesso tempo salveremo la vita del nostro personale militare e la capacità di combattimento delle nostre forze”, ha detto Surovikin in un commento televisivo riportato ieri, tra gli altri, dalla Radio pubblica americana (Npr) – mentre presentava un rapporto su la campagna militare russa a Shoigu.

L’annuncio ha suscitato scetticismo da parte del Governo di Kiev secondo cui  la Russia potrebbe  fingere di ritirarsi da Kherson per attirare le forze ucraine in battaglia. Domani, nel punto settimanale di Raffaele Crocco, gli sviluppi di questa decisione che per alcuni è un segnale di apertura russo e per altri solo un modo di riorganizzare le truppe di Mosca.

(Red/Est)

Fotonotizie è una sezione di atlanteguerre che dà conto di emergenze in sviluppo

La mappa di Kherson è tratta da Google

Tags:

Ads

You May Also Like

Tra offensiva ucraina e diplomazia cinese. Il punto

La settimana di guerra fra Moca e Kiev corre tra due binari paralleli: quello militare e quello diplomatico. 

di Raffaele Crocco Da un lato l’offensiva militare ucraina, con l’avanzata nella martoriata Bakhmut ...

Italia. Il peso delle armi leggere

L’industria armiera nazionale  ha immesso sul mercato civile circa 10 milioni di  nuovi pezzi  negli ultimi quindici anni. L'intervento di Carlo Tombola, coordinatore scientifico di Opal, illustra l'ultima ricerca su un settore troppo in ombra

L’Osservatorio Permanente Armi Leggere e Politiche di Sicurezza e Difesa (OPAL) di Brescia ha ...

6-9 agosto, l’olocausto nucleare 77 anni dopo

In questi giorni si ricorda la bomba sganciata su Hiroshima e Nagasaki. La fine della guerra a un prezzo altissimo. Le manifestazioni No Nuke in Italia

Il 5 agosto a Roma, il 6 a Milano, il 9   a Comerio. Sono ...