Migranti: la stampa tedesca accusa Frontex

Fabrice Leggeri, direttore dell'Agenzia europea, era a conoscenza dei respingimenti in mare da parte della Grecia ma avrebbe deciso di occultare quello che accadeva alla frontiera Sudest

Secondo le prove pubblicate dal settimanale tedesco Die Spiegel e riprese in Italia dal sito Open, Fabrice Leggeri era a conoscenza dei respingimenti in mare da parte delle imbarcazioni della guardia costiera greca, ma avrebbe deciso di occultare quello che accadeva alla frontiera Sud Est dell’Europa. Non solo: l’uomo al comando di Frontex – European Border and Coast Guard Agency,  –  avrebbe saputo anche che in qualche caso i greci avrebbero messo in mare profughi già sbarcati sulle coste delle isole più vicine alla Turchia. Su tutta la vicenda è in corso un’indagine da parte dell’autorità europea antifrode Olaf, che si occupa di istruire le inchieste anche quando i funzionari europei non rispettano i regolamenti dell’Unione. Dell’indagine è a conoscenza anche la commissione del parlamento europeo che dovrebbe sorvegliare Frontex.

Leggi e guarda le immagini sul sito di Open

La copertina è tratta dall’articolo citato 

Tags:

Ads

You May Also Like

Lago Ciad, una crisi senza fine

La riserva d'acqua nel Sahel (e chi la abita) è sempre più vittima del cambiamento climatico, della desertificazione e della guerra

Scontro al vertice Nato

Fra Macron e Trump scambio di accuse al summit di Londra dell'Alleanza atlantica

Il 3 e 4 dicembre si è tenuto a Londra il vertice della Nato, ...

Armi esplosive e vittime civili

Parte a Ginevra l’ultimo round dei negoziati diplomatici per il testo della Dichiarazione Politica Internazionale contro questo tipo di armamenti  nelle aree popolate. La posizione di ANVCG, Campagna Italiana contro le Mine e Rete Italiana Pace e Disarmo

A tre giorni dalla Giornata internazionale per l’Azione Umanitaria contro le Mine, parte a ...