Pillole di sostenibilità – 3

Dietro l’acronimo CSA troviamo un autentico gruppo di persone impegnate a sostenere un’agricoltura differente: locale, biologica, agroecologica e programmata, ovvero l’Agricoltura Supportata dalla Comunità

Dietro l’acronimo CSA troviamo un autentico gruppo di persone impegnate a sostenere un’agricoltura differente: locale, biologica, agroecologica e programmata, ovvero l’Agricoltura Supportata dalla Comunità. Anche in Trentino esiste un gruppo di cittadini/e, agricoltori/e, ricercatori e ricercatrici che hanno deciso di restituire al cibo una centralità nelle proprie vite, costituendo così una CSA nel territorio. Tra gli obiettivi  che il gruppo si è dato ci sono l’autoproduzione, la costruzione di reti solidali tra mangiatori e mangiatrici e produttori locali al fine di accorciare la filiera rendendola più equa, trasparente e sostenibile. 

Nelle CSA il ruolo della comunità è centrale: sono infatti i consumatori a partecipare attivamente alle decisioni relative alle colture, accordandosi con i produttori sulla tipologia e quantità di prodotti coltivati. Questo permette loro di avere un controllo diretto sulla qualità del cibo ma soprattutto, programmando le produzioni, permette di ridurre gli sprechi. A sua volta questo garantisce ai produttori la vendita di tutto quello che producono. La co-progettazione, così come la produzione nel rispetto di natura e animali sono i principi fondanti di questi gruppi di persone che, come sempre accade con le buone pratiche e le esperienze vincenti, si stanno diffondendo su tutto il territorio Italiano.

Leggi tutto nella terza pillola di sostenibilità

Vai alla finestra di Vivila per leggere cos’è il progetto

 

Tags:

Ads

You May Also Like

Saharawi in strada contro gli arresti

Studenti in marcia e manifestazioni in sostegno agli arrestati di Gdiem Izik scuotono il ...

Gli “squadroni della morte” della Cia in Afghanistan

Le operazioni segrete e impunite delle milizie paramilitari addestrate dall'intelligence Usa. La denuncia di Hrw

di Giuliano Battiston ed Emanuele Giordana Quattordici casi documentati e 53 pagine di rapporto ...

Brexit: l’ultima cena per salvare un accordo

L'incontro a Bruxelles tra la presidentessa della Commissione Europea e il leader britannico concede ai negoziati altre 72 ore di tempo. Ma le posizioni sono inconciliabili: si rischia una Brexit senza accordo commerciale