Tienanmen: rimuovere la memoria

"Pillar of shame" che ricordava  la strage di Pechino è stata portata via dall'Università di Honk Kong che la ospitava

“Pillar of shame” la famosa opera di Jens Galschiøt  antistante  l’Università di Hong Kong che ricorda  il massacro di Piazza Tienanmen è stata rimossa mercoledì in tarda serata. La statua mostra cadaveri ammucchiati e sofferenti e ricorda  i manifestanti pro-democrazia uccisi dalle autorità cinesi nel 1989 nella famosa piazza di Pechino.

Era ormai  uno dei pochi luoghi della memoria rimasti a Hong Kong a commemorare un episodio molto sensibile in Cina. Segno anche della sempre maggior ingerenza di Pechino nella politica e nella società dell’ex colonia.

Guarda qui il video della Bbc che documenta la rimozione

In copertina un particolare della statua qui a fianco nella cosiddetta versione Orange

Tags:

Ads

You May Also Like

Boris, Donald e la guerra a Huawei

La decisione inglese di garantire al colosso cinese una grande fetta del mercato 5G in Gran Bretagna non piace agli Usa.Ed è subito scontro.  Un rapporto incrinato?

di Lucia Frigo Londra – Il presidente americano Donald Trump telefona qualche giorno fa ...

Myanmar. Senza un posto dove andare

Il fotoreportage di questo mese dall'interno di un Paese in fiamme

I Karenni la violenza la conoscono bene. Per quasi 70 anni, questa minoranza etnica ...

Gli “squadroni della morte” della Cia in Afghanistan

Le operazioni segrete e impunite delle milizie paramilitari addestrate dall'intelligence Usa. La denuncia di Hrw

di Giuliano Battiston ed Emanuele Giordana Quattordici casi documentati e 53 pagine di rapporto ...