Tag: Bosnia

Quella nostra fascia bianca

Un commento sui trent'anni che ci separano dala strage di Prijedor

di Edvard Cucek Trent’anni fa una giunta militare guidata dai serbo-bosniaci aveva preso il ...

Martedi 31 Giornata delle Fasce Bianche

Ogni anno questa data di fine maggio ci ricorda  il diritto di avere diritti. Cominciò tutto a Prijedor, in Bosnia, nel 1992

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE FASCE BIANCHE TRENTO 31 MAGGIO 2022 – ore 18.00. MANIFESTAZIONE NEL ...

Bosnia: trent’anni di incertezze

Il 1°marzo 1992 il referendum per l'indipendenza del Paese. Una ricostruzione di quei giorni che hanno portato all'inizio di un conflitto che non è forse mai veramente finito

di Edvard Cucek Sono passati 30 anni dal referendum con il quale la terza ...

L’incerto futuro della Bosnia

Sempre più a rischio una pace fragile. Stretta tra  aspirazioni nazionalistiche e congelamento di antiche tensioni

di Maddalena D’Aquilio Sono passati ventisei anni dalla firma degli accordi di Dayton e ...

Bosnia-Trentino: un’unione che si rafforza

Incontri e iniziative per rinsaldare il legame tra Tuzla e il Tirolo, nato nell'Ottocento e resistito alla guerra

di Edvard Cucek Dopo le guerre qualche volta nascono le cose buone e positive ...

Confermata la sentenza a Mladic

L'Aja ribadisce in appello l'ergastolo e la colpevolezza del generale serbo bosniaco

Fasce Bianche per non dimenticare

Manifestazione il 31 maggio anche per ricordare che nella Bosnia di oggi, che vuole entrare nella Ue  25 anni dopo la guerra che dissolse la ex Jugoslavia, la pace è ancora lontana

Balcani: il gioco dei confini

Un piano per ridisegnare Serbia e Albania, cancellando la Bosnia

Addio a Zio Jovo, eroe di una “guerra persa”

Il ricordo del generale serbo bosniaco che difese Sarajevo. E la scommessa del multiculturalismo e della convivenza

Giovedì scorso è morto a 84 anni Jovan Divjak, il generale serbo-bosniaco che aveva ...

Bosnia-Erzegovina. Quando lo scontro nasce sui libri

I testi scolastici non raccontano la Storia in modo obiettivo denuncia l'Osce