La reporter di guerra e il giornalismo di qualità

I cronisti raccontano i drammi e i loro perché. Barbara Schiavulli, corrispondente di guerra e direttrice di Radio Bullets, ospite della mostra NO WAR NO PEACE, promossa dall'Atlante in collaborazione con il MAG (Museo Alto Garda). L'incontro pubblico a Rovereto. Guarda la video-intervista nelle sale del museo di Riva del Garda (Trentino)

La guerra raccontata da chi ha visto la guerra. Il 2 agosto Barbara Schiavulli, corrispondente di guerra, direttrice di Radio Bullets. ha visitato la mostra interattiva NO WAR NO PEACE – Non c’è pace dopo la guerra, ideata da Raffale Crocco, direttore dell’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo.

GUARDA la video-intervista:

 

Ospitata al MAG (Museo Alto Garda) di Riva (Trentino), l’esposizione è un viaggio nei conflitti del passato – che non hanno portato ad alcuna reale pace – e anche del presente. La linea del tempo, una grande cartina geografica a muro, le foto di Fabio Bucciarelli, le videointerviste di Gianni Scotto (Università di Firenze) e Chantal Meloni (Università di Milano) e gli schermi touch sul grande tavolo dei conflitti: tutto al piano terra della Rocca di Riva del Garda, visitabile fino al 4 novembre.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Barbara Schiavulli alla mostra NO WAR NO PEACE dell’Atlante delle Guerre (foto di Tiziano Grottolo)

 

In serata Barbara Schiavulli è stata protagonista di un incontro pubblico a Rovereto. Insieme a Raffale Crocco, è stata intervistata da Alberto Faustini, direttore dei quotidiani Trentino e Alto Adige.

Tags:

Ads

You May Also Like

Proteste per il nuovo premier armeno

Tra le proteste il parlamento armeno ha eletto l’ex presidente della Repubblica Serzh Sargsyan ...

Siria, la Pace arriva dall’Ue?

Solo L’Unione  Europea ha in mano un piano di pace per Aleppo. A dirlo ...

La linea rossa dell’Africa

Scelte economiche drastiche che ricadono sulla popolazione, forte instabilità politica e malcontento sociale accomunano le crisi in corso in Congo, Zimbabwe e Sudan

di Alice Pistolesi Popolazione allo stremo, manovre economiche disperate, malcontento sociale, manifestazioni di dissenso ...